Qualche mese fa in un tragico incidente stradale tragicamente morì José Antonio Reyes, ex calciatore di Arsenal e Real Madrid. Il figlio dell’attaccante spagnolo, José, che ha un 11 anni, ha segnato il primo gol con la maglia del Real Madrid e naturalmente lo ha dedicato al papà che non c’è più. Il giovane José ha alzato entrambe le braccia al cielo e ha salutato così chi dall’alto lo sta guardando.

Il gol di José Reyes junior con il Real Madrid

Florentino Perez pochi giorni dopo la morte di José Reyes mise sotto contratto il figlio e promise che la famiglia del Real si sarebbe presa cura di lui. Nello scorso fine settimana nel match della prima giornata di campionato contro il Carrascal Union è stato schierato dal primo minuto José Reyes. Il piccolo Reyes ha giocato come esterno d’attacco sulla fascia destra, ha segnato un gol ed è stato decisivo in altre due azioni che hanno prodotto reti, nel match della Categoria Infantil B vinto dai blancos per 5-2. Reyes dopo aver battuto il portiere avversario con un bel destro, ha alzato le braccia al cielo e ha dedicato il gol al padre che non c’è più.

Le parole di Reyes dopo il primo gol con il Real

Sono molto contento e orgoglioso di iniziare questa nuova tappa al Real Madrid. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto, in particolare la mia famiglia. Continuerò a lavorare e ad imparare con umiltà!

Il passaggio di baby Reyes al Real

José Antonio Reyes era esploso giovanissimo, l’Arsenal lo prese e lo aiutò a crescere, poi nel 2006 si trasferì al Real Madrid. Tredici anni dopo un altro Reyes è sbarcato sui campi di Valdebebas. Il passaggio al Real non è stato figlio del momento triste e complicato, il piccolo José è stato tesserato grazie alle sue doti, notate in occasione del torneo LaLiga Promises che giocò con la maglia del Leganes. Il trasferimento al Real Madrid era stato stabilito prima ancora della tragica morte del papà.