Ha vinto la gara più importante, Josè Enrique, l'ex giocatore costretto al ritiro dalle attività agonistiche dopo un brutto infortunio ad un ginocchio, cui era stato diagnosticato un raro tumore al cervello. A sottolinearlo lo stesso Enrique via social network dove ha voluto comunicare la lieta notizia a tutti i suoi fan e amici.

Josè Enrique si era ritirato dalla attività agonistica nel settembre del 2017 a causa di un infortunio al ginocchio destro, per poi rivelare al mondo, lo scorso giugno, di essere afflitto da un cordoma, un raro tipo di tumore al cervello. Operato pochi mesi fa a Valencia, l'ex giocatore di Newcastle e del Liverpool  ha dato notizie rassicuranti sul suo stato di salute. "Ho ricevuto le migliori notizie", ha scritto sul suo account Instagram. Il suo chirurgo lo ha contattato per dirgli che i risultati del suo ultimo esame  erano positivi: "L'area e' pulita e bella", ha aggiunto Jose' Enrique.

Il mio chirurgo, il dottor Simal, mi ha chiamato dopo aver ricevuto gli ultimi risultati della mia risonanza magnetica. Confermato: è completamente pulito! La zona è pulita e sembra incredibile, ha detto. Quindi da ora in avanti, forza! Grazie ancora a tutti per il vostro sostegno in tutto questo

La malattia, combattuta ‘in diretta' social

Josè Enrique aveva scelto i social network per raccontare il proprio dramma. Come adesso festeggia insieme ai suoi follower per la guarigione definitiva oramai alle porte, mesi fa – in pieno trattamento chemioterapico – attraverso un post pubblicato su Instagram, aveva mostrato alcune immagini del trattamento al quale si stava sottoponendo, mettendone in luce anche alcuni effetti collaterali, come un punto calvo sulla sommità della testa.

Volevo soltanto lanciare un messaggio alle persone che hanno problemi di salute, non importa quanto sia grande il tuo problema, puoi combatterlo e superarlo. Grazie a tutti per il vostro supporto