James Rodriguez è diventato un calciatore ‘comunitario'. La notizia l'ha rivelata la testata spagnola ‘El Confidencial', secondo cui il giocatore colombiano nella giornata di lunedì è volato in Spagna e si è iscritto nel Registro Civile di Madrid. Così Rodriguez viene assimilato ai calciatori europei e d'ora in poi non occuperà più alcun posto da extra-comunitario. La sua posizione cambia anche in chiave calciomercato.

James Rodriguez gioca nel Bayern, ma è di proprietà del Real Madrid

Da due stagioni ‘El Bandido' è un calciatore del Bayern Monaco, che lo ha preso con un prestito biennale nell'estate 2017, fu chiesto da Carlo Ancelotti, che lo aveva voluto al Real. Il club bavarese ha anche il diritto di opzione sull'acquisto definitivo e ha la possibilità di esercitarla entro il 15 giugno 2019. Quindi ha ancora due mesi di tempo il Bayern, che può acquistarlo sborsando 42 milioni di euro.

James Rodriguez e il Real Madrid

Con i blancos Rodriguez ha giocato per tre stagioni, aveva la maglia numero 10 e ha conquistato due Champions League, una Liga e tanti altri trofei. Il Real attende le decisioni del Bayern, sa che in caso di cessione incasserebbe 42 milioni di euro. Ma se il Bayern deciderà di non sfruttare l'opzione e lo rispedirà al mittente il Real Madrid si ritroverà in squadra un calciatore di prima fascia da utilizzare come pedina di scambio in chiave mercato.

E Rodriguez ha da sempre tanti estimatori. Secondo quanto sostiene ‘Sky Sports Uk' il Real Madrid qualora si ritrovasse in rosa il colombiano potrebbe offrirlo al Chelsea nella trattativa per Eden Hazard, pupillo di Zidane, che sembra desideroso di cambiare aria. Il Chelsea valuta il ‘Mago' 150 milioni di euro, nella trattativa potrebbe entrarci anche Kovacic, che è passato ai Blues la scorsa estate ma in prestito.