Oltre alla Nazionale maggiore c'è anche l'Under 21 che è alla ricerca di se stessa. E se il corso di Roberto Mancini è già in pieno svolgimento con le qualificazioni a Euro2020, per Paolo Nicolato il dopo Gigi Di Biagio è appena iniziato ed è stato un debutto più che positivo con un corroborante poker alla Moldavia in amichevole. Il neo ct ha così festeggiato il nuovo corso dei baby azzurri dove hanno brillato le stelline di Frattesi, Scamacca e Tuminello.

Prima col botto: Nicolato subito promosso

L'Italia Under21 riparte da dove si era fermata: con la voglia di riemergere e bruciare le tappe per presentarsi ancora una volta tra le migliori di categoria a livello continentale e mondiale. Il neo ct Nicolato ha ereditato da Di Biagio un gruppo che ha già subito una trasformazione ma che segue la linea della continuità sui dettami federali indicati anche da Mancini, con sistemi e modelli di gioco univoci.

Adesso il Lussemburgo, primo match verso Euro2021

Contro la Moldavia era un test semplice, con un avversario modesto ma anche una partita fondamentale: l'unica amichevole prima di fare sul serio, per le qualificazioni ai prossimi Europei del 2021 quando martedì a Castel di Sangro si sfiderà il Lussenburgo per i tre punti. Nicolato parte col tridente pesante Kean-Pinamonti-Scamacca in un 4-3-3 molto duttile, anche se la gara la sblocca Scamacca (33’) solo con una bella punizione dal limite. Nella ripresa, con la girandola dei cambi, l'Italia si sblocca: al 7’ il raddoppio con Frattesi, ed è sempre lui al 18’ a firmare il 3-0. Al festival del gol poi si iscrive anche Tumminello (24’)

Il tabellino

Italia-Moldavia 4-0 (33′ pt Scamacca; 7′ st Frattesi, 18′ st Frattesi, 23′ Tumminello)

ITALIA (4-3-3): Carnesecchi; Delprato (21′ st Adjapong), Marchizza (31′ st Gabbia), Bastoni, Ranieri (1′ st Sala); Zaniolo (1′ st Frattesi), Carraro, Zanellato (1′ st Maggiore); Scamacca, Pinamonti (1′ st Tumminello), Kean (1′ st Sottil). In panchina: Plizzari, Del Favero, Tripaldelli, Locatelli, Bellanova. Allenatore: Nicolato.

MOLDAVIA (4-5-1): Agachi; Boico, Craciun, Dijinari, Ursu; Belousov, Furtuna (13′ st Carostoian), Nihaev (13′ st Chelari), Dros, Stina; Nicolaescu (22′ st Gulceac). In panchina: Straistari, Berco, Mamaliga, Ieseanu. Allenatore: Clescenco.

ARBITRO: Degabriele (Malta)