L'Inter si appresta a stappare la bottiglia della Champions League, tenuta in frigo da troppo tempo. Sembrava che l'ultimo allungo fosse una formalità ma i pareggi con Roma e Juventus hanno ricreato l'elastico in una classifica troppo corta per dormire sogni tranquille. Così, la trasferta di Udine si è trasformata in un appuntamento da prendere con le dovute cautele: i friulani sono ancora in bilico sulla zona retrocessione, le inseguitrici non sembrano voler mollare la presa sul terzo posto e per Spalletti arrivano anche le brutte notizie su Vecino.

Il centrocampista nerazzurro è stato escluso dai convocati che partiranno per Udine. Non una assenza da poco perché il giocatore è stato sempre più spesso utilizzato da Spalletti al quale ha affidato le chiavi della mediana insieme ad un altro insostituibile, Brozovic. L'ultimo bollettino medico ha fatto desistere il tecnico che adesso dovrà adottare qualche altra soluzione per evitare brutte sorprese in Friuli.

L'infortunio in allenamento

Il centrocampista dell'Inter ha infatti accusato una contrattura al retto femorale della coscia destra durante l'ultima seduta di rifinitura. A confermare l'infortunio, è stata la stessa società nerazzurra in una nota, e per questo non sarà disponibile per la gara di domani contro l'Udinese al Friuli: "Le sue condizioni saranno valutate giorno dopo giorno", conclude il club nel comunicato. Spalletti potrebbe richiamare dal primo minuto Borja Valero per inserirlo a centrocampo ma c'è anche Joao Mario che scalpita. Più a ribasso le chance di Gagliardini che potrebbe subentrare a gara in corso.

Probabile formazione

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Borja Valero, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez. ALLENATORE: Spalletti.

I convocati

Portieri: Handanovic, Berni, Padelli. Difensori: De Vrij, Ranocchia, Asamoah, Ranocchia, Cedric, Skriniar, Miranda, Dalbert. Centrocampisti: Gagliardini, Nainggolan, J.Mario, B.Valero, Perisic, Brozovic. Attaccanti: Icardi, Lautaro, Keita Balde, Politano, Candreva.