Il nuovo anno di Antonio Conte comincia con un altro infortunio. Il tecnico dell'Inter, che aspetta il rientro di Alexis Sanchez, Stefano Sensi e Nicolò Barella, deve infatti fare i conti con il ko di Danilo D'Ambrosio che aveva accusato un problema in allenamento nei giorni scorsi. Come ha comunicato il sito nerazzurro, il difensore si è sottoposto stamane alla risonanza magnetica al retto femorale della gamba destra presso l’Istituto Humanitas di Rozzano, in provincia di Milano.

L'esito dell'esame ha evidenziato un risentimento muscolare che costringerà il giocatore a rimanere in infermeria per la prossima giornata di campionato. Niente trasferta al San Paolo dunque per il laterale di Antonio Conte, che verrà rivalutato nella prossima settimana. Nella migliore delle ipotesi il suo rientro potrebbe avvenire entro una decina di giorni, e al momento la sua presenza in campo con l'Atalanta, nel match in programma sabato 11 gennaio, rimane in dubbio.

La sfortuna di D'Ambrosio

Non è stata fino ad ora una stagione particolarmente fortunata per l'ex Torino. Quello rimediato nei giorni scorsi in allenamento è infatti il secondo infortunio, dopo la frattura del dito del piede destro che lo aveva tenuto fuori per cinque partite tra ottobre e novembre. In vista della delicata gara di Napoli, Conte dovrà quindi ridisegnare nuovamente il suo undici titolare con Biraghi che molto probabilmente prenderà il posto di D'Ambrosio come quinto di centrocampo.

In attesa di novità dallo staff medico, il tecnico nerazzurro guarda intanto al lavoro di Marotta, Ausilio e degli altri uomini mercato interisti. La grande speranza di Conte è quella di poter riabbracciare Arturo Vidal (il suo primo obiettivo per il centrocampo) ed eventualmente accogliere alla Pinetina anche altri grandi campioni. Per lottare fino alla fine con la Juventus, la squadra nerazzurra avrà bisogno di rinforzi e anche di una mano dalla Dea Bendata: fino ad oggi poco generosa con l'Inter.