Dopo aver perso la sua prima partita da allenatore dell'Inter, Antonio Conte ha ricevuto un bel premio: il Tapiro d'Oro. L'inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, lo ha infatti raggiunto consegnandogli lo speciale riconoscimento che solo qualche settimana fa era stato recapitato anche a Wanda Nara. "Abbiamo perso, loro si sono dimostrati una squadra molto forte", ha risposto il tecnico alla domanda sul perché i nerazzurri avessero perso il derby d'Italia.

Durante il veloce incontro con il mister interista, Staffelli ha poi domandato: "Voleva essere il Conte di Montecristo per vendicarsi della Juve?". "Non ho bisogno di nessuna vendetta. Ora lavoriamo per far andare bene le cose", ha invece risposto l'allenatore dell'Inter. E sulla petizione dei tifosi juventini per far rimuovere la "stella" a lui dedicata nella Hall of Fame dello Stadium, ha infine commentato con un sorriso: "La stella cometa? Ma sì, sono ragazzi".

Le condizioni di Stefano Sensi

Il day after della sfida contro la Juventus, al di là del simpatico siparietto televisivo, Antonio Conte l'ha passato ripensando alla partita e a quelle cose che non gli sono piaciute: dettagli importanti, che discuterà con la squadra al completo non appena rientreranno tutti i nazionali. Nelle prossime ore ci sarà inoltre da valutare la condizione fisica di Stefano Sensi: uscito dal campo al 34esimo minuto per un risentimento all’adduttore della gamba destra.

Il playmaker nerazzurro è infatti atteso dalla risonanza magnetica, che dovrà dare risposte precise sull'entità del problema muscolare e sui tempi di recupero dell'ex giocatore del Sassuolo, che oltre a saltare gli impegni con la nazionale di Antonio Conte rischia anche di non essere pronto per il ritorno in campo con i nerazzurri: fissato per domenica 20 ottobre, al Mapei Stadium, proprio contro i neroverdi.