L'Inter vince e convince anche in Coppa Italia nel segno di Romelu Lukaku il belga che ha spaccato in due la partita contro il Cagliari con una prestazione maiuscola. E' lui il simbolo di u'Inter pronta a migliorarsi di gara in gara puntando ad ogni obiettivo possibile per una stagione da protagonisti. I nerazzurri volano ai quarti di finale, mostrano a San Siro una prova di forza importante con Conte che riesce per una volta a fare anche un turn-over sfruttando tutti i rientri.

E' questo il filo conduttore che lega l'Inter al mercato di gennaio: aumentare il peso specifico di una rosa che necessita ancora qualche inserimento per completare l'opera. Contro il Cagliari si sono rivisti Ranocchia, Lazaro, Di Marco, Sanchez tutti giocatori che sono stati poco utilizzati ma che servono come il pane. Anche Marotta, ad nerazzurro sa che il pensiero di Conte ha una sua valenza profonda e non a caso sta provando a muovere le pedine giuste entro il 31 gennaio.

La trattativa Politano-Spinazzola

A ore arriverà l'ufficialità di Spinazzola in nerazzurro e di Politano in giallorosso in una manovra di mercato accelerata dall'infortunio di Zaniolo. Un cambio gradito a Conte e che permetterà ai nerazzurri di avere un giocatore esterno con caratteristiche meno offensive e una fase difensiva maggiore: "Al momento sono ipotesi alle quali assistiamo e con le quali conviviamo in questa finestra di mercato fatta di opportunità. Noi dobbiamo coglierle per far crescere un gruppo che ci ha dato soddisfazioni in termini di risultati" ha detto Marotta ai margini del match di Coppa Italia.

Il top player che tutti aspettano

Poi, sul futuro di qualche top player che l'Inter sta cercando con insistenza (Da Giroud a Young a Eriksen) ancora Marotta non si è nascosto: "Noi dirigenti di un grande club dobbiamo sempre puntare in alto anche se poi non si raggiungono gli obiettivi. Al di là dei sogni dei tifosi, sia in entrata che in uscita abbiamo l'obbligo di migliorarci sempre"