Come sta Stefano Sensi? Quali sono le condizioni del centrocampista dell'Inter uscito per infortunio nel corso del primo tempo dell'ultimo big match contro la Juventus? La società nerazzurra ha fatto il punto della situazione, annunciando in una nota ufficiale l'esito degli esami a cui si è sottoposto l'ex Sassuolo. Quest'ultimo ha rimediato un'elongazione agli adduttori della coscia destra che potrebbe costringerlo ai box anche dopo la sosta per gli impegni delle nazionali.

Inter, infortunio Sensi: cosa si è fatto, il report ufficiale

L'Inter in una nota ufficiale ha comunicato l'esito degli esami a cui si è sottoposto Stefano Sensi dopo l'infortunio in Inter-Juventus: "Esami clinici e strumentali per Stefano Sensi questa mattina presso l’Istituto Humanitas di Rozzano. Gli esami hanno evidenziato un'elongazione agli adduttori della coscia destra". Il centrocampista, già perno della compagine di Antonio Conte, dovrà fare i conti dunque con un problema di natura muscolare, non gravissimo, ma che necessiterà di un periodo forzato di stop, anche dopo la sosta per gli impegni delle nazionali.

Stefano Sensi, quando tornerà in campo e quali partite salterà

Sensi che è stato esentato dalla convocazione nell'Italia per le sfide contro Grecia e Liechtenstein, potrà sfruttare la sosta per iniziare il suo percorso di recupero. Le sue condizioni, come si legge nel comunicato, saranno rivalutate nei prossimi giorni. Solo allora, si potrà definire il periodo di recupero del calciatore che al momento sembra destinato a saltare la sfida contro la sua ex squadra Sassuolo in programma al Mapei Stadium il 20 ottobre. Antonio Conte spera di ritrovare il suo calciatore per la partita di Champions del 23 contro il Borussia Dortmund. Non è da escludere però un'assenza anche fino a fine ottobre (e dunque un forfait anche nei match contro Parma e Brescia)