Le condizioni di Alexis Sanchez, tornato infortunato dall'amichevole giocata con la nazionale cilena, tengono in ansia l'Inter. L'attaccante del Manchester United, giunto in prestito nell'estate scorsa, ha subito un brutto colpo alla caviglia sinistra in un contrasto con Cuadrado. Un contatto di gioco che sembrava innocuo, di quelli che spesso capitano nel corso dei match, e invece ha avuto conseguenze ben peggiori. Lussazione del tendine peroneo lungo dell'articolazione, ecco cosa ha riportato il calciatore come confermato anche dagli esami diagnostici effettuati nella giornata odierna presso l'Istituto Humanitas di Rozzano.

Accertamenti clinici e strumentali per Alexis Sanchez, nella tarda mattinata di oggi, presso l'Istituto Humanitas di Rozzano – si legge nella nota della società nerazzurra -. Gli esami hanno evidenziato la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra. Nella giornata di mercoledì il giocatore effettuerà a Barcellona un ulteriore consulto con il professor Ramon Cugat, per decidere se intervenire chirurgicamente.

Sanchez a Barcellona, il professor Cugat deciderà sull'operazione

L'esito dei controlli ha alimentato le preoccupazioni e il sospetto che per rimettersi in sesto non bastino riposo e terapia conservativa ma serva ricorrere all'interveno chirurgico. La decisione finale in tal senso verrà presa domani, quando Sanchez verrà visitato dal professor Ramon Cugat: spetterà a lui l'ultima parola sul percorso tra intraprendere per la guarigione del cileno. Il parere favorevole all'operazione è l'ipotesi più penalizzante per l'Inter considerati i maggiori tempi di recupero del giocatore. Quanto potrebbe star fermo? Due, anche tre mesi come ammesso dal commissario tecnico della Roja delle Ande, Rueda.

Emergenza in attacco per i nerazzurri dopo l'infortunio dell'ex United

Per i nerazzurri significherebbe perdere una pedina preziosa e ritrovarsi con gli uomini contati in attacco. Lukaku, Politano e Lautaro Martinez: sono questi i calciatori sui quali al momento potrà contare Antonio Conte per affrontare il tour de force tanto in campionato quanto in Champions. Ennesima brutta notizia dopo quella su Danilo D'Ambrosio che ha riportato la frattura del quarto dito del piede destro durate la partita Italia-Grecia, giocata sabato sera all'Olimpico.