Un pareggio amaro e l'ennesimo infortunio. Il pomeriggio di Lecce di Antonio Conte, salentino doc e preso a male parole dai suoi stessi conterranei, non poteva infatti finire peggio. Il risultato contro i giallorossi dà infatti alla Juventus la chance di allungare in classifica, mentre il ko del croato va invece a condizionare il lavoro del mister nerazzurro: da tempo alle prese con una rosa che ha avuto molti infortuni.

Come riportato da ‘tuttomercatoweb', Marcelo Brozovic avrebbe infatti lasciato in stampelle lo stadio ‘Via del Mare', dopo l'infortunio rimediato in occasione di un contrasto con un avversario. Il problema alla caviglia del croato ha ovviamente messo in agitazione il popolo nerazzurro e lo stesso staff tecnico di Conte, che a questo punto aspetta con ansia gli accertamenti medici in programma nelle prossime ore.

Le parole di Conte

Nel post gara Antonio Conte non ha però voluto rilasciare dichiarazioni sulle condizioni di Marcelo Brozovic, e si è limitato a commentare il deludente pareggio della squadra: "Le occasioni per vincerla le abbiamo avute – ha dichiarato il tecnico in conferenza stampa – Ma siamo una squadra in costruzione, lavoriamo da soli sei mesi: o andiamo sempre con il motore a ritmi alti oppure facciamo fatica perché non siamo altre squadre in grado di vincere a Lecce a velocità di crociera".

"Dobbiamo fare quello che abbiamo fatto nel girone di andata – ha aggiunto Antonio Conte – Dobbiamo continuare a lavorare e se poi potremo ampliare la rosa in qualche reparto, i dirigenti cercheranno di farlo. Io penso a migliorare i miei giocatori. Sanchez? Si sta allenando, sta cercando di ritrovare la migliore condizione dopo l'infortunio e l'operazione. È stato fuori tre mesi e dobbiamo essere pazienti".