Il 2020 è iniziato nel peggiore dei modi per il mondo partenopeo: tre partite, tre sconfitte, zero punti e l'ultimo posto in questa speciale classifica del nuovo anno. In cui il Napoli ha già disputato tre gare e potrebbe ritrovarsi ancor più solo in questa landa desolata di sole sconfitte nell'anno nuovo. Per la squadra e per Gattuso un trend fermato in Coppa Italia, contro il Perugia, ma che ha rappresentato la classica eccezione in un trend da incubo assoluto.

Una crisi profonda in cui ha affondato i denti anche la Fiorentina di Iachini, nell'ultimo match di campionato, sabato sera al San Paolo che alla fine ha subissato di fischi squadra e tecnico. Rino Gattuso è uscito dal campo con lo sguardo fisso al terreno, la faccia truce, il passo lesto di chi vuole nascondersi nel silenzio degli spogliatoi per cercare di capire cosa poter fare. La prova contro la Viola è stata disarmante, il tecnico ha anche provato a cambiare in corsa ma i risultati sono stati pessimi.

La crisi che non conosce confini

C'è poco da ricostruire in questo Napoli in cui appare evidente vi sia un corale abbandono della nave. Nessun ammutinamento, questa volta, ma la sensazione che i più abbiano mollato e pensino ad altro. La società ha provato a far da collante, tra rinnovi di contratto e cancellazione delle multe. Persino l'epurazione di Ancelotti sembrava voler essere un segnale per i giocatori nel ritrovare serenità e voglia, ma nulla è valso: oggi il Napoli ha tanti buoni giocatori ma nessuno gioca per i compagni e in campo la sentenza è letale.

2020, Lazio e Fiorentina imbattute

Nel 2020 in tre partite il Napoli ha sempre perso: Fiorentina sabato sera, prima contro Lazio e prima ancora l'Inter. Tre gare non facili, ma non impossibili. Tra le squadre che hanno giocato già tre partite nel 2020, il Napoli è quello messo peggio. La Lazio ha sempre vinto, il Torino ne ha vinte due su tre, la Fiorentina non ha mai perso (2 successi un pareggio) e anche il Sassuolo e la Sampdoria hanno fatto meglio degli azzurri.

La ‘sentenza' aspettando domenica

Domenica sera si potrà capire se il Napoli resterà in compagnia della Spal, del Brescia, del Lecce, del Cagliari e della Roma, tutte ferme al palo degli zero punti ma con sole due partite disputate nel 2020. O se, ipotesi concreta, si ritroverà solitario in fondo ad una classifica che mai si sarebbe potuto immaginare.