Il crack del ginocchio di Zaniolo ha costretto la Roma a rivedere i propri piani nel calciomercato invernale. Il giovane talento giallorosso ha subito lunedì una delicata operazione per ricucire il crociato rotto durante il primo tempo di Roma-Juventus, e resterà fuori dal campo almeno per 4 mesi, in pratica fino a fine stagione. L'obiettivo principale al momento è recuperare il meglio possibile in vista degli Europei estivi. Intanto, la Roma cerca sostituti e avrebbe già individuato due obiettivi caldi da trattare entro il 31 gennaio.

Il primo è Matteo Politano che è scivolato piano piano ai margini del progetto di Antonio Conte che ha trovato la quadratura del cerchio con il maggior utilizzo di Biraghi e la conferma di Candreva come esterni del centrocampo a cinque, relegando l'ex Sassuolo a ruolo di comprimario. Una scelta che non soddisfa il giocatore che gode di un buon mercato in Italia e ha una valutazione che permetterebbe all'Inter di fare cassa in vista di nuovi inserimenti.

Politano, cercato già in estate

Politano è un pallino che risale già alla scorsa estate, da sempre gradito a Fonseca e a Petrachi. Prima del campionato, però, l'Inter fece muro assicurando a Conte più di una soluzione esterna per il suo 3-5-2, ma adesso si potrebbe valutare la cessione, sia a titolo definitivo (15 milioni) sia in prestito con diritto di riscatto in estate. Politano, dunque, può partire: è stato già coinvolto in altre trattative con Napoli e Milan con la Roma che si è inserita dopo l'infortunio di Zaniolo.

Le altre strade di Serie A: Nandez e Castrovilli

Altra pista tracciata sottocoperta è una duplice alternativa con trattative molto più complicate da chiudere entro la fine di gennaio 2020. Ma la Roma ci sta provando: c'è Nandez, che sta iniziando una causa contro il Cagliari per i diritti d’immagine e potrebbe decidere di scegliere Roma come nuova piazza, e Castrovilli. Quest'ultimo è uno dei talenti migliori emersi nella prima parte di stagione e proprio per questo è difficile pensare che Viola lo lasci partire a metà percorso.

La pista estera: Vital del Corinthians

Diverse le strade che portano all'estero con una in particolare che sembra molto calda: Mateus Vital, 21 anni, del Corinthians. Il brasiliano, classe ’98, è in possesso del passaporto portoghese e in campo gioca da mezzala offensiva. La valutazione è di 10 milioni circa per l’85% in possesso del club mentre il restante 15% è diviso tra il calciatore e il Vasco da Gama sua ex squadra.