La fitta al flessore della coscia destra era sembrato un brutto segnale per Federico Chiesa. Costretto a chiedere il cambio alla fine del primo tempo per infortunio, l'esterno d'attacco della Fiorentina aveva lasciato la sfida contro la Grecia alla fine del primo tempo. Un problema muscolare accusato dopo un normale contrasto di gioco lo ha messo ko, tenendo in ansia tifosi e club viola.

Il report medico sulle condizioni di Chiesa

A dissolvere tutte le preoccupazioni sulle sue condizioni è stato l'esito degli esami strumentali ai quali il calciatore s'è sottoposto nella giornata odierna: il report medico ha escluso lesioni muscolo-tendinee, l'ipotesi peggiore che ne avrebbe allungato i tempi di recupero.

Chiesa ha già lasciato il ritiro della Nazionale

D'accordo con lo staff della Nazionale, Federico Chiesa ha lasciato il ritiro degli Azzurri e ha fatto ritorno a Firenze. Non prenderà parte alla terzultima gara del girone di qualificazione a Euro 2020 contro Liechtenstein per intraprendere un percorso di guarigione personalizzato.

Quali partite salta in Serie A, tempi di recupero

Ce la farà a essere in campo nella prossima partita di campionato? A Brescia la Fiorentina sarà impegnata lunedì prossimo – ore 20.45 – nel posticipo dell'ottava giornata: difficile che il calciatore possa essere in campo molto più probabile che sarà disponibile per il 27 ottobre quando al Franchi arriverà la Lazio.

Il rendimento di Federico Chiesa in stagione

In questa stagione Federico Chiesa ha giocato 8 partite tra Serie A (è andato a segno contro la Sampdori) e Coppa Italia (gol contro il Monza). Quella contro la Grecia, invece, è stata la terza presenza con la maglia della Nazionale dopo le recenti convocazioni contro Armenia e Finlandia (due gare che lo hanno visto partire titolare nel tridente scelto da Mancini).