Danilo D'Ambrosio resta in campo nonostante la fitta al ginocchio sinistro, Federico Chiesa invece è costretto ad alzare bandiera bianca verso il 40° del primo tempo per un infortunio muscolare. Un problema ai flessori della coscia destra, ecco cosa ha bloccato l'esterno d'attacco della Nazionale e della Fiorentina durante la sfida contro la Grecia. Questa volta non c'è alcun tentativo da parte del calciatore di provare a restare in campo: la smorfia sul viso e l'andatura claudicante dopo lo scatto sono un segnale molto chiaro delle condizioni del giocatore.

L'infortunio muscolare di Federico Chiesa

Non sembrano gravi ma, anche a scopo precauzionale, il ct Mancini chiede a Bernardeschi di prepararsi per la sostituzione. Avverrà pochi minuti dopo con il calciatore della Juventus che va a sistemarsi nel tridente con Insigne e Immobile. Per lui restano spiccioli della prima frazione per scaldarsi: 45 minuti durante i quali l'Italia non ha brillato né per costruzione della manovra né per azioni pericolosi. Paradossalmente a far correre i brividi lungo la schiena ai tifosi dell'Olimpico è stata la Grecia, che ha impegnato Donnarumma nelle battute iniziali del match.

Cosa si è fatto e quali partite rischia di saltare

L'espressione e il labiale del calciatore che spiega a un membro dello staff medico della Nazionale cosa gli è successo non lasciano spazio a equivoci: a preoccupare l'esterno della Fiorentina è la fitta avvertita poco dopo un contrasto con un avversario. Poggia la mano sulla parte dolente e dice qualcosa del tipo "ho sentito tirare" una volta raggiunta la panchina a bordo campo. Quale siano le sue condizioni e se addirittura rischia di saltare il prossimo impegno di campionato, lo si saprà solo nelle prossime ore quando esami strumentali diranno qual è l'entità dell'infortunio lamentato dal calciatore. Difficile ipotizzare un suo impiego contro il Liechtenstein martedì prossimo, quanto al campionato non è escluso che Chiesa possa essere regolarmente in campo lunedì 21 ottobre nel posticipo di campionato con il Brescia.