La Juventus teme un infortunio serio per Merih Demiral. Il difensore turco si è infortunato nel corso del primo tempo di Roma-Juventus e ha abbandonato il terreno di gioco dopo aver tentato di stringere i denti e proseguire la partita. Non sono ancora stati svolti esami approfonditi, ma il giocatore ha abbandonato lo stadio Olimpico in stampelle, senza appoggiare la gamba per terra, con l'ausilio di un veicolo sanitario. La prima analisi superficiale trapelata dallo spogliatoio della Juve parla di trauma distorsivo, ma la situazione va analizzata nel dettaglio.

L'infortunio di Demiral in Roma-Juventus

L'infortunio di Demiral è arrivato pochi minuti dopo il gol dello stesso difensore turco che aveva sbloccato il punteggio in Roma-Juventus. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, Demiral è ricaduto male sul terreno di gioco dopo un notevole stacco aereo. I primi istanti hanno dato l'idea di uno infortunio particolarmente grave: il giocatore si è portato le mani al volto ed ha urlato per il dolore, confortato dai suoi compagni di squadra. Successivamente si è rialzato, ha provato a camminare e addirittura a rientrare in campo per proseguire l'incontro. In seguito ad alcuni movimenti laterali, che hanno acuito nuovamente il dolore, ha preferito lasciare il posto a De Ligt per accomodarsi in panchina.

Le parole di Sarri sull'infortunio di Demiral

Nella conferenza post-partita Maurizio Sarri ha dato qualche elemento in più sull'infortunio di Demiral, pur senza sbilanciarsi: "Demiral ha avuto una distorsione, ma non sappiamo ancora l'entità precisa. Dobbiamo aspettare gli esami ma la sensazione è di un infortunio grave". Quanto sarà grave lo scopriremo nella giornata di domani, dopo che il giocatore si sottoporrà agli esami di rito presso lo J Medical, la struttura medica di proprietà della Juventus.