La Lazio ha vinto la nona partita consecutiva in campionato, ha rafforzato la terza posizione e vede da vicino Inter e Juventus. Il Brescia è stato mandato al tappeto da una doppietta di Ciro Immobile, a segno su rigore al 41’ e soprattutto al 92’. Immobile si conferma sempre più il capocannoniere della Serie A: ha segnato 19 gol in 17 partite e se continuerà così potrà battere il record di gol in una singola stagione, primato che appartiene a Gonzalo Higuain.

Gli strepitosi numeri di Ciro Immobile

Aveva iniziato il campionato bene, realizzando due gol alla Sampdoria, poi era tornato su medie ‘umane’, ma da fine settembre ha segnato con una continuità impressionante, degna del miglior Messi o del miglior Cristiano Ronaldo: 19 gol in 17 partite di campionato. Grazie alla doppietta odierna il bomber laziale si è portato a solo un gol da Bruno Giordano quarto bomber all time della Lazio, e soprattutto è in testa alla classifica della Scarpa d’Oro.

Immobile e il record di Higuain

Nel girone d’andata era dai tempi del grande Valentino Angelillo (sono passati più di sessant’anni) che nessuno segnava così tanto in Serie A. Immobile ora punta al record di Gonzalo Higuain, che dal 2016 è il calciatore che ha realizzato più gol di tutti in una singola stagione, il Pipita ne realizzò 36 in 35 partite, dopo 18 giornate era a quota 16. Immobile ha ventuno partite a disposizione per segnarne diciotto e battere il primato dell’argentino. La chance è grossa e Immobile ha la possibilità di ottenere un primato che dagli anni ’50 in poi non è mai appartenuto a un calciatore italiano.

Leader della Scarpa d’Oro

Con questi due gol Ciro Immobile ha raggiunto al comando della classifica della Scarpa d’Oro Robert Lewanwoski, entrambi hanno realizzato 19 gol in 17 partite. Alle loro spalle c’è un altro giocatore della Bundesliga Timo Werner, che precede Vardy (17 reti), solo settimo Messi (13).