E' il Venezia la quarta squadra retrocessa in Serie C dopo Foggia, Padova e Carpi. Non è servita alla squadra di Cosmi la vittoria nei tempi regolamentari contro la Salernitana nel ritorno dei playout di Serie B. L'1-0 targato Modolo, dopo l'1-1 per i campani dell'andata, ha portato le due squadre ai supplementari e poi ai rigori, dove gli errori di Bentivoglio e Di Tacchio sono costati cari ai lagunari. Può festeggiare dunque la squadra di Menichini che conquista la permanenza nel campionato cadetto

Modolo illude il Venezia, Minala espulso con il Var

Il Venezia ha messo la gara sui binari giusti nel primo tempo, rimediando così al ko dell'andata. Al 41′ ci ha pensato Modolo a portare in vantaggio la formazione di Serse Cosmi: gran gol quello del centrale che dopo aver messo a sedere un avversario con una bella finta, ha trovato la rete con una conclusione perfetta. A rendere ancor più complicata la serata della formazione campana ci ha pensato Minala che nel finale di frazione si è fatto espellere. Colpo proibito dell'ex di Lazio e Bari proprio sull'autore del gol Modolo, con il direttore di gara che grazie all'ausilio del Var ha estratto il cartellino rosso. Nella ripresa il Venezia ha provato a più riprese a trovare il raddoppio, con la Salernitana costretta dall'inferiorità numerica ad affidarsi al contropiede.

Venezia-Salernitana finisce ai rigori, gli errori di Di Tacchio e Coppolaro spediscono in C i lagunari

Il match è scivolato così ai supplementari senza ulteriori colpi di scena alla luce del 2-1 in favore della squadra di Menichini nel match d'andata (non valgono i gol fuori casa nei playout). Extra-time in cui il copione non è cambiato, con i padroni di casa che non sono riusciti a trovare la via della rete della permanenza in B. Conclusione ai rigori dunque per Venezia-Salernitana con gli errori decisivi di Bentivoglio (abile Micai nella parata) e Coppolaro (conclusione alta) pesantissimi per i lagunari. Il gol dal dischetto di Di Tacchio ha regalato alla formazione ospite la permanenza in Serie B. Grandissima delusione per la formazione di Cosmi che ripartirà dunque dalla Serie C.