Il Porto ha vinto la Youth League 2018-2019. I giovani Dragoni alla loro prima finale conquistano il trofeo battendo per 3-1 il Chelsea, beffato sul più bello come lo scorso anno. I gol li hanno realizzati Fabio Vieira, Diogo Queiros e Sousa. I Blues mancano la possibilità di diventare la squadra con più titoli in questa manifestazione, ma si confermano una delle squadre più forti a livello giovanile.

Porto-Chelsea 3-1

La formula della Youth League prevede che nell’arco di pochi giorni si giochino prima le semifinali e poi la finale. Venerdì scorso il Porto ha eliminato l’Hoffenheim (3-0), mentre il Chelsea ai calci di rigori ha piegato i campioni in carica del Barcellona, dopo il 2-2 dei tempi regolamentari. Pronti, via e il Chelsea è subito all’attacco, ma il forcing non paga, gli errori sono grossi e le occasioni sbagliate si pagano. Al 17’ il Porto passa in vantaggio con Fabio Vieira, centrocampista della nazionale Under 19, che sfrutta il cross di Torres e batte Ziger. Il Porto sembra in pieno controllo dell’incontro, ma all’improvviso il Chelsea pareggia con Redan che sfrutta un errore del portiere avversario. Il pari dura poco, al 55’ segna il Porto con Diogo Queiros. Venti minuti più tardi Sousa chiude i giochi, finisce 3-1.

Le squadre che hanno vinto la Youth League

La squadra guidata da Mario Silva, che vinse la Champions nel 2004 con il Porto all’epoca guidato da José Mourinho, conquista la sesta edizione della Youth League e diventa la quarta squadra capace di vincere questa competizione. Il Barcellona e il Chelsea sono le uniche capaci di fare il bis. I catalani hanno vinto nel 2014 e nel 2018, i londinesi nel 2015 e nel 2016, ma hanno perso anche due finali. Mentre nel 2017 il titolo lo ha conquistato il Salisburgo. Il Porto riesce laddove non era riuscito il Benfica, finalista perdente in due occasioni.