Quale sarà la nuova squadra di Zlatan Ibrahimovic? Il tormentone del mercato invernale, che si aprirà il primo gennaio 2020, sembra essere già deciso e intorno a questo movimento di mercato potrebbero svilupparsi altre situazioni interessanti nella sessione di trasferimenti. Lo svedese è in procinto di tornare in Italia dove, con ogni probabilità, indosserà la maglia del Milan o del Bologna ma entrambe le società stanno già lavorando ad un piano B.

Se i rossoneri hanno pensato a Olivier Giroud, nel mirino anche dell'Inter e in partenza dal Chelsea, il club felsineo vorrebbe riportare in Italia Moise Kean, riserva di lusso all'Everton. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Sabatini e Bigon vorrebbero strappare il prestito di un altro calciatore assistito da Mino Raiola e in Emilia Romagna l'ex Juventus avrebbe l'opportunità di giocare con maggiore frequenza rispetto a quanto sta accadendo a Goodison Park: questo gli consentirebbe di tornare a sperare per la convocazione ai prossimi Europei itineranti.

Raiola sta lavorando per capire le intenzioni di quello che sarà il nuovo tecnico dei Toffees: senza assicurazioni su un minutaggio più elevato, i discorsi col Bologna potrebbero decollare definitivamente e il centravanti dell'unser 21 potrebbe tornare in Italia dopo solo sei mesi.

Bologna, ipotesi Piatek se non arriva Kean

Nel caso in cui Kean non dovesse far rientro dalle terre di Albione, sempre secondo il quotidiano romano e Ibra dovesse preferire Milano a Bologna, i felsinei potrebbero chiedere in prestito Krzysztof Piatek, che con l'arrivo a Milanello dello svedese e avrebbe un concorrente piuttosto ingombrante per una maglia da titolare in attacco. I contatti in merito a questa ipotesi  potrebbero essere approfonditi proprio domani sera, quando Bologna e Milan si affronteranno nel posticipo del quindicesimo turno di Serie A. Un intreccio che dal campo si protrarrà sul mercato nelle prossime settimane.