Pep Guardiola è il leader del Manchester City, che con lui in panchina ha vinto le ultime due Premier League, un back to back inusuale per la metà blu della città. I Citizens con il catalano in panchina sono diventati la squadra che gioca il calcio più bello del mondo. Guardiola non si tocca, ma nessuno è eterno e il City starebbe già pensando in modo concreto al suo successore che potrebbe essere Giovanni Van Bronckhorst, ex calciatore olandese del Barcellona che ha allenato con successo il Feyenoord. Il tecnico avrebbe già da un mese pieno accesso al centro tecnico del club campione d’Inghilterra.

Van Bronckhorst successore di Guardiola

Il Mirror ha aperto l’edizione odierna con una notizia sorprendente e ha scritto che il Manchester City avrebbe scelto come erede di Guardiola l’allenatore olandese Van Bronckhorst, che dopo aver lasciato il Feyenoord si sarebbe preso un anno sabbatico proprio perché convinto dalla dirigenza del City che avrebbe voluto fargli fare un anno di apprendistato.

Il contratto di Pep Guardiola

Guardiola ha un contratto che scade nel 2021, vuole provare a vincere la Champions con il City, ma chissà se già tra un anno cambierà panchina. E per cautelarsi i dirigenti del Manchester avrebbero messo sotto contratto Van Bronckhorst che già dall’inizio di settembre avrebbe libero accesso al centro tecnico del City e starebbe lavorando a stretto contatto con Brian Marwood, un uomo della società.

I possibili candidati alla panchina del Manchester City

Non è però così scontato che l’allenatore olandese erediti il posto di Guardiola, perché una chance del genere era stata già data a Patrick Vieira, che aveva poi allenato l’Under 23 del City e ora è il tecnico del Nizza. E il francese sarebbe uno dei candidati forti in caso di addio di Guardiola, come Arteta, ex centrocampista pure lui e che da qualche anno è il braccio destro di Pep, e di Kompany, amatissimo capitano che ora svolge il ruolo di player-manager all’Anderlecht. Beguiristain, ex calciatore e apprezzatissimo dirigente, però sembra spinga per Van Bronckhort che è in pole position.