Il Malaga ha esonerato l’allenatore Victor Sanchez, che era stato già sospeso nei giorni scorsi dopo aver rivelato di essere vittima di un’estorsione per un video a luci rosse. Il club spagnolo si era infastidito per quella vicenda e aveva deciso di togliergli la guida tecnica in modo temporaneo, evidentemente nelle ultime ore qualcosa di nuovo è successo e Sanchez è stato esonerato.

Il comunicato del Malaga sull’esonero di Victor Sanchez

Parole abbastanza chiare quelle pubblicate nella nota del club di Al Thani che fanno capire che c’è stato un tentativo di risoluzione consensuale, ma il tecnico non l’ha accettata. E così il Malaga per gravi danni causati da recenti eventi extra-sportivi ha deciso di esonerarlo:

Il Malaga ha deciso di risolvere il contratto che lo legava a Victor Sanchez del Amo. Il club ha fatto del suo meglio per essere in grado di risolvere la situazione in modo amichevole attraverso intense trattative, ma nonostante gli sforzi non è stato possibile. Di conseguenza il club ha deciso di licenziare Victor Sanchez per motivi disciplinari. Il Malaga ha preso questa decisione considerando i gravi danni causati all’istituzione dai recenti eventi extra-sportivi.

Lo scandalo hot di Victor Sanchez

Nei giorni scorsi Victor Sanchez Del Amo era stato sospeso dal Malaga a causa di un video dai contenuti a luci rosse, diffuso sui social network. L’allenatore si era difeso dicendo che la sua intimità era stata violata con molestie a fini estorsi e aveva dichiarato di aver denunciato tutto alla Polizia. Poi il tecnico se l’era presa con la società che non lo aveva difeso. Victor aveva ricevuto anche il sostegno di Luis Rubiales, il presidente della federcalcio spagnolo, che in Arabia Saudita aveva detto:

Un gran professionista come Victor Sanchez ha tutto il mio appoggio. L'intimità è un diritto inviolabile. Utilizzare mezzi illeciti per infrangerla è immorale e penalmente perseguibile. E che un terzo se ne approfitti non ha un nome. Inoltre anche darle diffusione costituisce un reato.