Il calciomercato della Roma sta vivendo un momento di stasi: per poter acquistare qualche giocatore gradito a Fonseca, prima la squadra giallorossa sarà costretta a cedere, altrimenti tutto rimarrà invariato fino a giugno. E nelle ultime giornate era vicinissima a cedere uno dei due centrali difensivi, tra Fazio e Juan Jesus, forte dell'esplosione definitiva di Smalling in mezzo all'area di rigore. Una trattativa che era iniziata con una squadra asiatica ma che è fallita quasi subito dopo.

Questioni economiche: il ds giallorosso Petrachi aveva imbastito la trattativa con il club asiatico che però aveva intenzione di pagare solamente lo stipendio di uno dei due giocatori e non il cartellino per l'acquisto. Una situazione abbastanza anomala e visto che la società capitolina su Fazio ha avuto sempre delle riserve riguardanti la cessione, tutto è naufragato in un nulla di fatto. Così come per Juan Jesus il cui mercato è molto vivo anche in Serie A, senza doversi rivolgere forzatamente all'estero.

Juan Jesus, ingaggio troppo alto

In difesa, proprio l'ex Inter potrebbe lasciare spazio e andarsene. Nelle ultime giornate di mercato si è fatto avanti il Cagliari di Giulini che non disdegnerebbe un rinforzo difensivo puntando al mantenimento dell'attuale posto in classifica, ma si è affacciata a Trigoria anche la Fiorentina di Comisso che lo vorrebbe in prestito fino a fine stagione. Se il costo del cartellino non è dei più alti (sui 5 milioni si potrebbe chiudere) il problema è proprio l'ingaggio: Juan Jesus guadagna 2.2 milioni a stagione, troppi.

Kalinic e Under

Intanto si lavora anche per la cessione di altri giocatori in vista del mercato invernale. In attacco si osservano i movimenti attorno a Nikola Kalinic, di cui Fonseca ha già detto di poter fare a meno. L'attaccante al momento ha però rifiutato diversi club convinto di rimanere nella capitale. C'è anche in uscita Cengiz Under sul quale ci sarebbero diverse società di Premier League.