Il Bayern Monaco ha vinto per il settimo anno consecutivo la Bundesliga. I bavaresi però a differenza di quanto è successo negli ultimi anni hanno dovuto faticare e hanno fatto festa all’ultima giornata. Applausi sinceri per il Borussia Dortmund, che ha pagato un periodo negativissimo in cui ha bruciato un margine enorme, e chiude dietro solo di due punti. Nel giorno della festa anche tante lacrime per gli addii di Robben e Ribery.

5-1 all’Eintracht, il Bayern vinceva la 29esima Bundesliga

Qualche timore ce l’aveva il Bayern, che giocava in casa ma con l’Eintracht Francoforte, semifinalista in Europa League, mentre il Borussia Dortmund era impegnato a Monchengladbach. Pronti, via e segna il Bayern con Coman. Un gol pesantissimo nella corsa al titolo, ma che non manda al tappeto il Dortmund che con un bel uno-due stende l’altro Borussia e si mette a tifare per l’Eintracht che dopo aver trovato il pari con Haller a inizio secondo tempo crolla e incassa quattro reti in venticinque minuti, da Alaba, Renato Sanches, Ribery e Robben.

Finisce 5-1, il Bayern conquista il 29° titolo della sua storia, l’Eintracht chiude addirittura settimo, per un soffio ottiene la qualificazione per i preliminari di Europa League, poche settimane fa era in zona Champions.

L’addio di Robben e Ribery al Bayern

Mentre si prova a capire se il tecnico Nico Kovac verrà confermato, ha la chance del ‘double’ perché la prossima settimana c’è la finale di Coppa di Germania, l’Allianz Stadium ha dato l’addio a due grandi bandiere del Bayern: Arjen Robben e Frank Ribery. I due totem lasciano la Bundesliga dopo averla vinta rispettivamente 8 e 9 volte, e conquistato entrambi una ventina di trofei, inclusa la Champions. Ribery, che di partite ne ha giocate più di 400 con il Bayern, si è commosso prima della partita quando ha ricevuto tutti gli onori dai suoi tifosi. Entrambi hanno segnato, e hanno messo la loro firma nella partita del settimo titolo consecutivo.

I verdetti della Bundesliga

Il Bayern Monaco ha vinto per la settima volta consecutiva il campionato conquistando 78 punti, il Borussia (76), il Lipsia (67) e il Bayer Leverkusen (58) si qualificano per la Champions League. In Europa League il Borussia Moenchengladbach (55) e il Wolfsburg (55), che ha battuto per 8-1 l’Augsburg. Preliminari invece per l’Eintracht (54). Stoccarda al playout, retrocessi Hannover e Norimberga.