Il Barcellona non va oltre lo 0-0 allo ‘Stade de Lumieres’ di Lione. I catalani hanno fatto la partita, ma sono letteralmente andati a sbattere sul muro dei francesi, che difensivamente sono stati perfetti. Il 13 marzo, al Camp Nou, il Barcellona avrà un solo risultato a disposizione se vorrà raggiungere ancora i quarti di finale di Champions League.

Occasionissima per Leo Messi

I primi venti minuti sono bellissimi. Lione e Barcellona corrono e ogni volta che attaccano si rendono pericolose. Dopo 25 secondi Dembélé è già nell’area di rigore dei francesi, al 3’ l’atteso Aouar si fa ammonire e concede una punizione al limite, il tiro di Messi si stampa sulla barriera. Il Lione quando mette la testa fuori è subito pericoloso, al 9’ Terrier costringe Ter Stegen a un intervento super, il portiere è aiutato pure dalla traversa. I catalani, oggi in completo giallo, hanno un’altra chance con Rakitic, il tiro del croato terminal lato. L’occasione migliore del primo tempo ce l’ha Messi che da buona posizione calcia malissimo. Poi c’è una lunga fase di stanca, con le due squadre che rifiatano prima del gran finale con un’occasione a testa, la conclusione di Busquets esce di un soffio.

Possesso infinito, ma inutile per il Barcellona

Nella ripresa la prima chance ce l’ha il Lione, il tiro di Depay esce di poco. Poi è solo Barcellona, che inizia a fare un lungo e prolungato possesso palla, che però non dà frutti, perché i francesi raddoppiano sempre e non fanno respirare gli avanti del Barcellona, merito di Genesio che ha messo in campo una squadra combattiva e soprattutto ha preparato bene la partita. I catalani vogliono il gol, si sbilanciano e rischiano un paio di volte quando il Lione scatta in contropiede. Quando entra in campo Coutinho si gioca solo nella metà campo dei francesi. Suarez con una girata al volo fa tremare Lopes, molto bravo due volte, una su Messi. Jordi Alba cerca il jolly dalla distanza, pallone fuori. Valverde manda in campo pure Vidal, che dà un briciolo di vivacità in più, Lopes vola su un tiro dal limite di Busquets. Finisce 0-0. Il problema del gol continua, ne ultime quattro il Barcellona ne ha segnati solo due.