"Zlatan Ibrahimovic tornerà al Milan". La bomba di mercato è deflagrata nella tarda serata di ieri, sganciata da Don Garber, il boss della Major League Soccer. Le dichiarazioni a Espn del numero uno del massimo campionato calcistico a stelle e strisce hanno fatto il giro del mondo, aprendo al ritorno in Italia dello svedese dopo la conclusione dell'avventura con i Los Angeles Galaxy. Ma qual è il senso reale delle parole di Garber? E quante possibilità ci sono che il calciatore torni in Italia? Nelle prossime ore, sicuramente la situazione sarà più chiara, anche perché Dan Courtemanche, altro dirigente della MLS, ha voluto chiarire il senso delle parole del suo dirigente ecco come.

Zlatan Ibrahimovic e il possibile ritorno al Milan, la bomba di mercato di Don Garber

Don Garber ha parlato così del futuro di Ibrahimovic ai microfoni della Espn: "Zlatan è un tipo molto interessante, mi tiene molto occupato, mi riempie la casella mail, è un'emozione al minuto. Servono personaggi come lui che emergono dalla massa, come aveva fatto David Beckahm all'inizio". Il massimo dirigente della Major League Soccer ha poi dichiarato in maniera perentoria: "Zlatan is being recruited by AC Milan". Una dichiarazione perentoria che ha immediatamente catalizzato l'attenzione mediatica internazionale, tradotta come "Zlatan è stato ingaggiato dal Milan".

Il senso delle parole di Don Garber sul ritorno di Ibrahimovic al Milan

Nelle ore immediatamente successive all'intervento di Don Garber, su Twitter è intervenuto Dan Courtemanche, vice presidente esecutivo della comunicazione della Major League Soccer che ha voluto chiarire il senso delle parole del suo capo: "Nonostante molte traduzioni errate, il commissario MLS Don Garber non ha dichiarato che il Milan stava firmando Zlatan Ibrahimovic". Quel "Zlatan is being recruited by AC Milan" sarebbe da intendere come un "Zlatan è stato cercato dal Milan".

Quale futuro per Zlatan Ibrahimovic

Una situazione che dunque conferma l'interesse del Milan nei confronti di Ibrahimovic ma non chiude il discorso relativo al futuro dello svedese che a fine 2019 sarà libero di firmare per un'altra squadra. Oltre ai rossoneri (Maldini ha definito come "un sogno" il possibile ritorno del campionissimo), c'è anche il Bologna che è uscito allo scoperto per Ibra nei giorni scorsi, e il Napoli sempre alla finestra e pronto a sfruttare ogni situazione.