Gonzalo Higuain è ritornato al centro del progetto della Juventus. Con l’arrivo di Sarri era immaginabile che l’argentino rimanesse in bianconero, ma non si pensava che il Pipita si riprendesse così facilmente il ruolo di centravanti titolare, anche se a volte lo divide con Dybala. Uno dei segreti del nuovo Higuain è la dieta. Il giocatore è stato messo a stecchetto e grazie al suo nuovo peso forma Gonzalo è più in forma e gioca molto meglio.

La dieta di Higuain

Secondo quanto riportato da ‘La Stampa’ oltre al feeling con Sarri, che ha aiutato molto l’argentino che è padrone degli schemi bianconeri, fondamentale per la rinascita è stata anche la dieta ferrea che Gonzalo sta seguendo da mesi. Qualche chilo sembrava averlo preso lo scorso anno Higuain, che con la Juventus tiene un’alimentazione diversa e in questi mesi ha perso chili ed è sceso a un peso di circa 75 chili. Letteralmente peso forma, perché il bomber è alto 186 centimetri.

I numeri di Higuain e il confronto tra Juve, Milan e Chelsea

Fisicamente è al top Higuain che con Sarri ha un rapporto splendido, i due si sono ritrovati anche negli ultimi sei mesi della passata stagione al Chelsea, e ha ritrovato la maglia da titolare. Il bilancio del Pipita è ottimo: 3 gol in 8 partite, tra campionato e Champions, pesantissimi quelli realizzati al Napoli e soprattutto all’Inter, decise la sfida di San Siro con un gran tiro nel finale di partita. Higuain al di là di gol e assist (ne ha servito uno in Champions) è contento in campo, ha voglia di rivalsa e partecipa al gioco rapido e veloce di Sarri. E guardando i numeri della passata stagione si nota ancora di più la differenza, perché in tutta la passata stagione Higuain segnò 13 reti tra Milan e Chelsea in 40 partite, 6 con i rossoneri in campionato, 5 in Premier e due in Europa League, appena 3 gli assist.