Chi segue sommariamente il calcio vedendo il risultato di Salisburgo-Genk, terminata con il punteggio di 6-2, non avrà avuto un'idea straordinaria del club belga. In Europa però non esiste, forse, club con degli osservatori migliori del Genk che negli ultimi anni ha avuto in squadra una serie di giocatori che oggi sono tra i più forti al mondo.

Koulibaly e Milinkovic Savic

Il difensore del Napoli per due stagioni ha vestito la maglia del Genk, dal 2012 al 2014 anno in cui i partenopei lo pagarono 7 milioni di euro, oggi ne vale un centinaio. Una sola stagione in Belgio per Milinkovic-Savic che ha vestito la maglia del Genk nel 2014-2015. Il Genk lo prese per 1 milione e lo cedette per 18 alla Lazio. Al mondo pochi centrocampisti sono più forti di lui.

Castagne e Malinoskyi, dal Genk all'Atalanta

L'esterno difensivo classe 1995 nel 2017 è passato dal Genk all'Atalanta, Castagne ha giocato con le giovanili dei belgi e ora si sta affermando in Italia ed è anche un calciatore della Nazionale. I nerazzurri la scorsa estate hanno preso anche Malinovskyi, determinante lo scorso anno. Grazie a lui il Genk conquistò il titolo.

Courtois e De Bruyne

Con il settore giovanile è cresciuto anche Courtois, miglior portiere del Mondiale 2018 che dopo aver esordito in prima squadra e disputato due campionati passò nel 2011 al Chelsea. Anche il grande Kevin De Bruyne, calciatore che oggi non ha prezzo, ha mosso i suoi primi passi con il Genk, quattro anni dal 2008 al 2012, anno in cui firmò per il Chelsea, da anni è un cardine del Manchester City.

Ferreira Carrasco, Ndidi e Benteke

Cinque anni tra i giovani del Genk anche per Ferreira Carrasco che ha lasciato prima di essere promosso in prima squadra, ha giocato con Monaco e Atletico Madrid. Sono passati dal Genk anche Leon Bailey, oggi al Bayer Leverkusen, Benteke, bomber di Premier, Ndidi, l'erede di Kanté che milita nel Leicester, e l'altro centrocampista Kabasele. C'è da scommettere che più di un calciatore che sfiderà il Napoli diventerà, molto presto un big del calcio mondiale.