Non ci sono buone notizie per Hugo Lloris. Il portiere del Tottenham "quasi certamente" sarà fuori per il resto dell'anno dopo l'infortunio al gomito subito nella partita di campionato contro il Brighton. A rivelare i tempi di recupero del numero uno degli Spurs è il commissario tecnico della Francia, Didier Deschamps, dal ritiro di Clairefontaine per preparare le prossime partite di qualificazione a Euro 2020 contro Islanda e Turchia:

È difficile dire con esattezza per quanto tempo non sarà disponibile. Ciò che conta per noi in questo momento è che non sarà con noi per questo round di partite e per il prossimo. Quasi certamente, non tornerà in campo nel 2019.

L'infortunio di Lloris contro il Brighton

L'infortunio capitato al portiere del Tottenham è stato di grande impatto e le immagini mostrate in tv hanno colpito tutti gli spettatori, tifosi degli Spurs e non. Lloris dopo appena tre minuti, in occasione del gol del vantaggio del Brighton, è scivolato sul piede d’appoggio non ha trattenuto la palla ed è caduto nella rete: il tonfo, però, gli è stato fatale visto che il peso del corpo è finito sul braccio sinistro che ha avuto una torsione impropria. Dopo sei minuti di interruzione, lo hanno portato negli spogliatoi dove gli hanno somministrato della morfina, prima di trasferirlo in ospedale.

Dopo le disavventure post-Mondiali fuori dal campo, con la denuncia per la guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente, ora il francese è alle prese con questo delicato infortunio che lo terrà fuori per diversi mesi.

Se la situazione di Lloris non sembra delle migliori, il Tottenham non sta messo meglio: i club londinese è uscito sconfitto dall’AMEX Community Stadium per 3-0 e ora Mauricio Pochettino rischia seriamente la panchina.