La Roma resta agganciata al treno Champions League e lo fa battendo la Juventus 2-0 all'Olimpico. Reti di Florenzi e Dzeko nei minuti conclusivi di un match equilibrato dove entrambe le squadre hanno avuto le rispettive chance di passare in vantaggio. Nel finale, la voglia dei giallorossi di giocarsi il tutto per tutto ha creato il gap nel risultato, permettendo alla Roma di salire a 62 punti, a pari con il Milan, a -3 dall'Atalanta e in attesa dell'Inter (63 punti) che dovrà giocare a San Siro con il Chievo. Nella Juve ha steccato soprattutto Ronaldo che è andato al gol ma solamente in fuorigioco.

Allegri punta su Cr7 e la Joya

Una gara che vale molto di più per la Roma che per la Juventus, in un Olimpico che attende il riscatto e l'orgoglio giallorosso per un successo di prestigio. I padroni di casa giocano più convinti, con un approccio migliore al match provando a dare ritmo e tempi al gioco. Bene in difesa, dove devono preoccuparsi di Dybala e Cristiano Ronaldo e bene anche in avanti dove si attende un acuto del solito Dzeko.

Dybala tra i migliori in bianconero

La partita però è avara di intensità e vive di spunti personali. Come quando Mirante si esalta e salva la propria porta da un tiro a botta sicura prima di Cuadrado (7′) e poi di Dybala (17′), bravissimo a liberarsi e a cercare spesso la conclusione personale. Meno bene Cristiano che spesso gira a vuoto e manca l'appuntamento con la conclusione. Al 30′ l'occasione più ghiotta della Juve, ancora sui piedi di Dybala: Mirante si supera e devìa la palla sul palo. Poi nella ripresa la Joya cala di intensità e con lui tutta la Juventus

El Shaarawy, spina nel fianco

La Roma risponde non appena può provando in contropiede con la velocità degli esterni come El Shaarawy (33′) che sfugge spesso sulla sinistra ma che al momento della conclusione non trova mai la lucidità necessaria per la via del gol. Un po' meno dentro la manovra, Dzeko che spesso si ritrova isolato tra le maglie bianconere. Al 64′ la Juventus andrebbe anche in gol sull'asse Ronaldo-Dybala con Cr7 che fa tutto alla perfezione mettendo sedere Mirante e infilando la palla in porta, ma l'azione viene vanificata per una corretta segnalazione di off-side. La gara si accende, le squadre si allungano e cresce la vivacità in campo. Al 67′ la reazione è immediata: El Shaarawy prova la conclusione da fuori area ma la palla viene deviata oltre la traversa da Szczesny

Florenzi e Dzeko finale da campioni

Alla fine però è la Roma a passare, decisivo uno spunto sulla destra giallorossa con Dzeko che si trasforma in perfetto assistman per l'accorrente Florenzi che trova il tapìn da 3 punti e infila la porta bianconera per l'1-0 che vale punti pesantissimi nella corsa Champions League. Una prova in crescendo dell'esterno giallorosso che viene emulato poco dopo da Dzeko che mette un punto esclamativo con il gol del 2-0 in una serata altrimenti abulica.