Il tour Mondiale del Brasile ha fatto tappa a Singapore, dove la nazionale di Tite, vincitrice della Copa America, ha sfidato il Senegal. La nazionale di Koulibaly e Mané in rimonta ha ottenuto un pareggio per 1 a 1. A segno al 9’ il bomber del Liverpool Firmino, pari raggiunto su rigore dai ‘Leoni della Taranga’ con Diedhiou.

Brasile-Senegal, protagonisti Firmino e Diedhiou

Alisson è infortunato, al suo posto c’è il suo vice Ederson. In attacco torna Neymar che nemmeno ventottenne gioca la 100esima partita con la maglia del Brasile, il record di presenze un giorno sarà suo. In avanti anche Gabriel Jesus e Coutinho alle spalle di Firmino. Nel Senegal non mancano le stelle Koulibaly e Mané, in porta l’ex della Spal Alfred Gomis. Pronti, via e Brasile subito all’attacco, il forcing dà i suoi frutti quando al nono minuto segna Firmino, che si inserisce in modo perfetto e sfrutta l’assist di Gabriel Jesus. Nel recupero del primo tempo Marquinhos commette un fallo in area, rigore. Dal dischetto dovrebbe andarci Mané, che lascia il penalty a Famara Diedhiou e insacca 1-1, centro pesante dell’attaccante del Bristol City, riscopertosi bomber negli ultimi anni in Championship (la Serie B inglese).

Koulibaly, Alex Sandro e Paquetà: gli ‘italiani’ a Singapore per Brasile-Senegal

Nella ripresa la partita è tutt’altro che vivace. Il caldo, l’umidità e soprattutto i lunghi viaggi intercontinentali fanno sentire e l’1-1 è il risultato finale. Un buon pareggio sia per il Brasile che per il Senegal. Lo juventino Alex Sandro ha giocato dall’inizio e ha lasciato il posto al 79’ al giocatore dell’Atletico Madrid Renan Lodi, sono loro ormai i terzini della Seleçao per Marcelo non c’è più spazio. Mentre Koulibaly ha giocato tutta la partita. Entrambi sono stati ammoniti. Non è sceso in campo nemmeno per un minuto Paquetà che probabilmente sarà titolare nel match che il Brasile giocherà domenica prossima contro la Nigeria.