A tre giorni dall'attesissima sfida con la Juventus, si è presentato a stampa e tifosi Pedro Guilherme Abreu dos Santos, noto solo con il nome di Pedro, uno dei tanti grandi colpi di mercato della Fiorentina. L'attaccante brasiliano ha detto di sentirsi pronto a giocare già dal primo minuto sabato prossimo:

Sono molto felice di essere in un grande club come la Fiorentina, sto bene fisicamente e da due settimane sono già al 100%. La scelta di schierarmi sabato contro la Juve sta al mister ma mi sento recuperato e pronto. Il mio punto di riferimento è Ibrahimovic perché è un giocatore con grande qualità e tecnica.

Pedro ha scelto la maglia numero 9

L'attaccante cresciuto con la Fluminense giocherà con la maglia numero 9, quella che tanti anni fa è stato indossata da Gabriel Omar Batistuta, leggendario attaccante argentino che ha scritto la storia della Fiorentina segnando 207 gol in 332 partite ufficiali (152 in 237 partite di Serie A).

La maglia numero 9 della Fiorentina è importante perché l'ha indossata un campione come Batistuta. Anche io voglio fare grandi cose a Firenze con questa maglia. Sono appena arrivato ma sono pronto a giocare. L'obiettivo è dare il mio meglio e cercare di conquistare qualcosa con i miei compagni che sto conoscendo e che mi hanno accolto benissimo.

L'idolo Ribery

Nel mercato estivo la Fiorentina ha acquistato due giocatori esperti: Boateng e Ribery. L'ex del Bayern Monaco sarà uno dei partner d'attacco di Pedro, che di questo è felicissimo. Il brasiliano ha svelato un piccolo aneddoto dicendo che da ragazzino sceglieva sempre ai videogiochi la squadra di Ribery:

Sarà bellissimo giocare con Ribery. Da piccolo lo sceglievo ai videogame. Giocare con lui è un sogno che si realizza. Tutta la Fiorentina è costruita per esser una grande squadra e per ottenere grandi risultati.

La sfida a CR7

Pedro nel prossimo turno di campionato affronterà la Juventus e Cristiano Ronaldo. Il giovane brasiliano vorrebbe segnare il primo gol in Serie A contro i campioni d'Italia, anche se ragionando da uomo squadra Pedro dice che la cosa più importante è il risultato della Fiorentina, che è ancora senza punti:

Sono contento di affrontare CR7, ma la mia speranza è quella di uscire sabato con una vittoria. Mi piacerebbe segnare contro la Juve e fare il primo inchino ai tifosi sabato. Prima, però, viene la squadra e dobbiamo uscire sabato con un risultato positivo.