Un punto per parte. Non è successo molto nella gara tra Fiorentina e Genoa, che hanno pareggiato per 0 a 0 nel terzo anticipo della 21a giornata di Serie A 2019/2020. Gara frizzante nella prima fase e negli ultimi minuti all'Artemio Franchi, con i viola che non sono stati all'altezza delle ultime uscite mentre i rossoblù hanno mostrato le loro lacune in fase offensiva. Dopo le due vittorie consecutive e la qualificazione ai quarti di Coppa Italia, la squadra di Beppe Iachini è parsa poco lucida, mentre i ragazzi di Davide Nicola tornano a fare punti dopo le sconfitte con Verona e Roma. Il Grifo grazie a questo punto ha agganciato Brescia e Spal a quota 15 punti.

Eroe di giornata è il portiere viola Bartłomiej Dragowski: nel primo tempo ha parato un calcio di rigore a Criscito, primo penalty sbagliato in carriera, e nel finale ha chiuso la porta a Biraschi e Pinamonti con due interventi decisivi.

Criscito sbaglia primo penalty in carriera

Dopo un ottimo avvio della Viola, con due occasioni piuttosto limpide non sfruttate da Cutrone e Chieda, è il Genoa ad avere la migliore situazione per andare in vantaggio: alla prima sortita offensiva dei rossoblù Pezzella ha commesso fallo su Favilli ma Criscito ha calciato centrale e Dragowski ha respinto la conclusione: terzo penalty parato in carriera, il secondo quest'anno. Il capitano del Grifo ne aveva realizzati quattro su quattro quest'anno, quindici consecutivi da quando ha iniziato a giocare prima di questo errore: è il primo rigore sbagliato in carriera per l'ex Juventus e Zenit.

Dragowski salva la Viola nel finale, Castrovilli out

Nella fase iniziale della ripresa sono pochi i sussulti nella fase offensiva delle due squadre, se si esclude una conclusione di Eysseric e un'azione di Chiesa sulla destra non concretizzata. Da segnalare l'uscita dal campo di Gaetano Castrovilli al 65′ per un giramento di testa. Il centrocampista viola ha attirato l'attenzione dell'arbitro Orsato, che ha subito chiamato i sanitari della squadra toscana per valutare la situazione. Nel finale due grandi occasione per il Genoa con Biraschi, alla presenze numero 150 in Serie A, e Pinamonti: il difensore ha effettuato un colpito di testa molto bello mentre il centravanti scuola Inter ha calciato a botta sicura ma due super  interventi di Dragowski hanno evitato la sconfitta alla Fiorentina.

Il tabellino di Fiorentina-Genoa

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ger.Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli (65′ Eysseric), Venuti (82′  Olivera); Chiesa, Cutrone (59′ Vlahovic). A disposizione: Terracciano, Brancolini, Badelj, Ranieri, Sottil, Ceccherini, Ghezzal, Zurkowski, Terzic. Allenatore: Iachini.

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Romero, Criscito; Ghiglione, Behrami (90′ Jagiełło), Schöne, Sturaro, Barreca; Pandev (62′ Sanabria), Favilli (70′ Pinamonti). A disposizione: Marchetti, Radu, El Yamiq, Eriksson, Destro, Agudelo, Ankersen, Pajac. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Daniele Orsato.