La fase a gironi della Champions League 2019/2020 si è chiusa con tre italiane qualificate agli ottavi di finale: Juventus, Napoli e Atalanta, con la sola Inter terza classificata e retrocessa in Europa League. Per le 16 qualificate alla fase successiva il prossimo appuntamento in agenda è fissato per lunedì 16 dicembre (ore 12.00) con il sorteggio degli ottavi, il momento in cui si andrà a comporre il quadro delle sfide che si disputeranno tra febbraio e marzo. Le squadre rimaste in corsa saranno divise in due fasce e da lì prenderà forma il tabellone degli ottavi.

Fasce sorteggio ottavi di finale Champions League

Prime: PSG (Francia), Bayern Monaco (Germania), Manchester City (Inghilterra), Juventus (Italia), Liverpool (Inghilterra), Barcellona (Spagna), Lipsia (Germania), Valencia (Spagna).

Seconde: Real Madrid (Spagna), Tottenham (Inghilterra), Atletico Madrid (Spagna), Napoli (Italia), Borussia Dortmund (Germania), Lione (Francia), Chelsea (Inghilterra), Atalanta (Italia).

Juventus in prima fascia, Napoli in seconda. L'Italia si presenta così al sorteggio degli ottavi di finale di Champions League. I bianconeri hanno fatto il massimo possibile nel girone e hanno creato le condizioni per un sorteggio favorevole. Attenzione però alle brutte sorprese: il Real Madrid si presenta come autentica mina vagante della seconda fascia ed è la squadra da evitare a tutti i costi. Per il Napoli, secondo nel girone, la situazione è più complicata. Il rischio di incrociare una big è altissimo, ma un accoppiamento contro Lipsia o Valencia sarebbe del tutto alla portata degli azzurri.

Sorteggio ottavi Champions League: come funziona

Il sorteggio degli ottavi di Champions League seguirà le tradizionali modalità previste in questa fase della competizione. Le 16 squadre promosse dai gironi al turno successivo saranno divise in due fasce distinte a seconda del piazzamento nel girone: prime e seconde classificate. Ogni squadra potrà affrontare tutte quelle presenti nell'altra fascia, ad eccezione della squadra già affrontata durante la fase a gironi ed eventuali formazioni provenienti dallo stesso campionato. Le partite si giocheranno poi in gare di andata e ritorno tra febbraio e marzo.