Pirotecnico 3-2 del Parma contro il Torino in un match in cui accade di tutto. Questo, in estrema sintesi, l'esito dell'ultimo posticipo della 6a giornata di serie A (qui le cinque giocate da ricordare). Il primo tempo al Tardini è una girandola di emozioni. Pronti-via e i padroni di casa passano in vantaggio con Kulusevski: Gervinho sfugge in verticale, batte in velocità Izzo e serve l'accorrente ex Atalanta che da due passi deposita alle spalle di Sirigu. Il Toro, però, reagisce subito e dopo 10 minuti raggiunge la parità: cross dalla sinistra di Verdi, Gagliolo dimentica Ansaldi che sul palo più lontano incrocia alla perfezione contro un incolpevole Sepe.

Al 29′ altro episodio che può cambiare il match: Bremer alza troppo il braccio e per l'arbitro – con l'ausilio del Var – si tratta di rigore ed espulsione. Sul dischetto si presenta Gervinho, ma tira malissimo e Sirigu para. Oltre il danno la beffa per gli emiliani che al 43′ si vedono fischiare contro un rigore per il gomito alto di Hernani contro Belotti (la prova tv è ancora decisiva). Dagli undici metri si presenta lo stesso attaccante della Nazionale che non sbaglia. Ma non è ancora finita perché, all'ultimo respiro del primo tempo, Kulusevski imbuca in verticale per Cornelius che insacca sotto la traversa.

Alla ripresa il Parma torna in campo molto convinto e sfiora il gol due volte nel giro di pochi minuti. Prima è Gervinho, dopo un grande stop a seguire, a presentarsi dalle parti di Sirigu e a chiamarlo alla gran parata sul suo diagonale, poi Hernani colpisce l'incrocio dei pali di testa. Mazzarri corre ai ripari inserendo il più difensivo Laxalt per Verdi. La partita ha meno ritmo rispetto alla prima frazione, ma al 72′ è il Torino a farsi vedere in area avversaria con Izzo che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, chiama Sepe al gran riflesso. Nel finale di match, il forcing emiliano viene quindi premiato: combinazione Gervinho-Inglese e gol del secondo da rapace dell'area piccola. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali del match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Parma-Torino

Voti e pagelle

Parma: Sepe (6,5 dalla Gazza e 6 dal Corriere), Laurini (6 e 5), Bruno Alves (6), Iacoponi (6 e 5,5), Gagliolo (4,5 e 4), Pezzella (6), Hernani (6 e 5,5), Inglese (7 e 7,5), Scozzarella (6 e 5,5), Barillà (7 e 6), Kucka (6), Gervinho (7 e 6,5), Cornelius (6,5), Kulusevski (7,5). Torino: Sirigu (7,5 e 7), Izzo (5 e 4,5), NKoulou (6,5 e 5,5), Bremer (5 e 4), Aina (6 e 5,5), Rincon (6), Meité (5,5), Ansaldi (7 e 6,5), Verdi (6,5 e 6), Laxalt (5,5), Baselli (6,5 e 6), Belotti (7).

Napoli-Brescia

Voti e pagelle

Napoli: Ospina (6 dalla Gazza e 5,5 dal Corriere), Di Lorenzo (6,5), Manolas (6,5 e 7), Luperto (6), Maksimovic (6 e 6,5), Hysaj (6 e sv), Ghoulam (6 e 5,5), Callejon (6,5 e 7), Allan (6,5), Ruiz (6), Zielinski (5 e 5,5), Mertens (7 e 6,5), Llorente (6), Elmas (6). Brescia: Joronen (6 e 7), Sabelli (6 e 5,5), Cistana (6), Chancellor (5,5), Martella (5), Mateju (6), Bisoli (6), Tonali (6,5 e 7), Dessena (6 e 5,5), Romulo (6), Spalek (5,5), Balotelli (6,5 e 7), Donnarumma (5,5).

Lazio-Genoa

Voti e pagelle

Lazio: Strakosha (7,5), Luiz Felipe (7), Acerbi (6 e 6,5), Radu (7), Marusic (6), Milinkovic-Savic (7,5 e 8), Parolo (6), Lucas Leiva (6 e 7), Luis Alberto (6,5 e 7,5), Lulic (6 e 7), Correa (5,5), Caicedo (7), Immobile (7,5). Genoa: Radu (6 e 5), El Yamiq (4,5 e 5), Romero (5), Criscito (6 e 5,5), Ghiglione (5), Lerager (4 e 5), Pandev (6), Radovanovic (4 e 5,5), Cassata (4), Schone (6), Barreca (4,5 e 5,5), Pajac (6 e 6,5), Kouamé (5,5 e 6), Sanabria (6 e 5).

Lecce-Roma

Voti e pagelle

Lecce: Gabriel (5 e 6), Rispoli (5,5 e 5), Rossettini (6), Lucioni (4,5 e 5), Calderoni (5,5 e 6), Majer (5), Tachtsidis (6), Imbula (5 e 5,5), Petriccione (6 e 6,5), Mancosu (6 e 6,5), Shakhov (5 e 5,5), Babacar (6 e 5,5), La Mantia (5,5 e sv), Falco (6,5 e 6). Roma: Pau Lopez (6), Florenzi (5,5 e 6), Spinazzola (6 e sv), Mancini (6 e 6,5), Smalling (7), Kolarov (5 e 5,5), Veretout (6,5 e 6), Diawara (6), Mkhitaryan (6 e 6,5), Pellegrini (6,5 e 6), Zaniolo (6,5), Kluivert (6,5), Dzeko (7).

Milan-Fiorentina

Voti e pagelle

Milan: Donnarumma (6 e 5,5), Calabria (5,5 e 5), Musacchio (4 e 3), Romagnoli (5), Hernandez (5), Kessié (5 e 4,5), Krunic (5), Bennacer (4 e 3,5), Calhanoglu (4 e 3,5), Suso (4 e 4,5), Piatek (4), Duarte (5 e 5,5), Leao (7 e 6). Fiorentina: Dragowski (6 e 6,5), Milenkovic (6,5 e 7), Pezzella (7), Caceres (6,5 e 7), Lirola (7), Pulgar (7), Badelj (6,5 e 7,5), Castrovilli (7 e 8), Dalbert (6 e 7), Chiesa (7), Ribery (8 e 8,5).

Udinese-Bologna

Voti e pagelle

Udinese: Musso (6), Rodrigo Becao (6,5), Troost-Ekong (6,5 e 6), Samir (6 e 5,5), Stryger Larsen (6,5), De Maio (6 e sv), Mandragora (6,5), Jajalo (6,5), Fofana (6,5 e 5,5), Sema (6), Okaka (7), Lasagna (6), Nestorovski (6). Bologna: Skorupski (6), Tomiyasu (5,5 e 6), Bani (5), Denswil (6), Krejci (5,5 e 5), Dzemaili (5), Destro (5 e sv), Medel (6), Orsolini (5,5 e 5), Skov Olsen (6), Soriano (5 e 4,5), Sansone (5), Palacio (5,5), Santander (5).

Cagliari-Verona

Voti e pagelle

Cagliari: Olsen (5,5 e 7), Cacciatore (6), Pisacane (5 e 6), Ceppitelli (6 e 6,5), Pellegrini (6,5 e 6), Nandez (6,5 e 7), Cigarini (5,5 4 6,5), Oliva (5,5 e 6), Rog (6 e 6,5), Castro (6,5 e 7,5), Nainggolan (5,5 e 6), Joao Pedro (6 e 6,5), Simeone (5 e 5,5). Verona: Silvestri (6,5 e 7), Rrahmani (5,5 e 6), Dawidowicz (5,5 e 5), Gunter (6 e 6,5), Faraoni (6,5), Veloso (6 e 6,5), Amrabat (6,5 e 7), Lazovic (6 e 5,5), Zaccagni (5,5 e 6), Pessina (6), Verre (5,5 e 5), Salcedo (6,5 e 7), Stepinski (5,5 e 6).

Juventus-Spal

Voti e pagelle

Juventus: Buffon (6), Bonucci (6 dalla Gazza e 6,5 dal Corriere), De Ligt (6,5), Bernardeschi (6), Can (6,5 e 6), Cuadrado (6,5), Khedira (6,5), Matuidi (6,5), Pjanic (7 e 7,5), Rabiot (6 e 5), Ramsey (6,5 e 5,5), Dybala (7 e 6,5), Ronaldo (7 e 6,5), Bentancur (6 e sv). Spal: Berisha (7,5 e 7), Igor (5), Reca (5 e 5,5), Sala (6 e 5,5), Tomovic (5,5), Vicari (5 e 6), Missiroli (5,5), Murgia (5), Strefezza (5,5), Valdifiori (5 e 5,5), Jankovic (5 e 5,5), Moncini (5 e 5,5), Petagna (6 e 5,5), Paloschi (5,5 e sv).

Sampdoria-Inter

Voti e pagelle

Sampdoria: Audero (5,5), Bereszynski (5 e 5,5), Chabot (4,5), Colley (4,5 e 5), Depaoli (5 e 5,5), Murru (5), Ekdal (5 e 5,5), Jankto (6,5), Linetty (5 e 6), Vieira (6), Bonazzoli (6,5 e 5,5), Caprari (5,5), Quagliarella (5), Rigoni (5). Inter: Handanovic (6), Asamoah (6,5), Bastoni (7 e 6,5), D'Ambrosio (6), De Vrij (6,5), Skriniar (5,5), Barella (6), Brozovic (7,5), Candreva (6,5), Gagliardini (7), Sensi (7,5), Sanchez (5 e 5,5), Lukaku (6), Martinez (5,5).

Sassuolo-Atalanta

Voti e pagelle

Sassuolo: Consigli (6 e 5), Chiriches (4,5 e 5), Ferrari (5 e 5,5), Peluso (4), Toljan (4), Tripaldelli (6), Bourabia (4,5 e 4), Duncan (5,5), Obiang (5 e 5,5), Traoré (5,5 e 6), Berardi (6), Boga (5), Defrel (5,5 e 6). Atalanta: Sportiello (6,5), Arana (6), Djimsiti (6,5), Gosens (7 e 6,5), Hateboer (7), Masiello (7 e 6), Toloi (7), Freuler (7), Gomez (8), Pasalic (6 e 7), Barrow (6), Ilicic (7 e 7,5), Zapata (7,5 e 7), Malinovskiy (6 e sv).