La Juventus cade per la prima volta contro la Lazio, il Napoli non sa più vincere, quanta fatica per l'Atalanta col Verona. Questi, in estrema sintesi, i risultati degli anticipi della 15a giornata di serie A. A Roma, Luis Alberto disegna calcio con due assist, Luiz Felipe e Milinkovic-Savic condannano in rimonta i bianconeri, prima del gol del 3-1 a tempo scaduto di Caicedo su azione di contropiede (le pagelle commentate del match). E pensare che la squadra di Sarri era stata protagonista di uno dei migliori primi tempi dall'arrivo del tecnico, con il vantaggio di Ronaldo propiziato dal migliore in campo Bentancur, uscito al 41′ per infortunio (le condizioni e i tempi di recupero). Episodio che ha cambiato le sorti del match: l'espulsione di Cuadrado (contestata da Sarri) nel secondo tempo, frazione in cui Szczesny para anche un rigore a Immobile.

Negli altri match il Napoli rischia di cadere anche a Udine, dopo il vantaggio del primo tempo di Lasagna, pareggiato in extremis da Zielinski alla ripresa. Gara rocambolesca a Bergamo per l'Atalanta che supera a fatica il Verona per 3-2. Aprono i veneti con Di Carmine, che sfrutta un controverso episodio da fallo laterale (rimessa avanzata di quasi 8 metri e due palloni in campo), i nerazzurri pareggiano con un super gol di Malinovskyi, ma sempre il bomber di Juric raddoppia nel secondo tempo a compimento di una grande azione di contropiede. I bergamaschi, però, non mollano e pareggiano ancora con Muriel dal dischetto e completano la rimonta a tempo scaduto con Djimsiti. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali dei match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Atalanta-Verona

Voti e pagelle

Atalanta: Gollini (5,5), Toloi (6), Djimsiti (7 dalla Gazza e 6,5 dal Corriere), Palomino (6 e 6,5), Hateboer (6), Pasalic (7 e 6), Freuler (6,5 e 6), De Roon (6), Castagne (6,5), Gomez (7), Ilicic (5,5), Malinovskyi (6,5 e 7), Muriel (5,5 e 6), Barrow (5,5 e 5). Verona: Silvestri (7 e 6,5), Rrahmani (6 e 5,5), Dawidowicz (6 e 5), Bocchetti (5,5 e 6), Empereur (6), Faraoni (5,5 e 6), Veloso (6,5 e 6), Amrabat (6,5 e 6), Lazovic (6 e 6,5), Pessina (6,5 e 6), Zaccagni (6,5 e 6), Di Carmine (7).

Udinese-Napoli

Voti e pagelle

Udinese: Musso (6), De Maio (6), Troost-Ekong (6), Nuytinck (6,5), Ter Avest (6), Pussetto (6 e sv), Fofana (6,5 e 7), Mandragora (5,5), De Paul (5,5 e 6), Larsen (6), Okaka (6 e 7), Lasagna (6,5). Napoli: Meret (6), Di Lorenzo (6), Manolas (6 e 7), Koulibaly (5,5 e 6), Mario Rui (4,5 e 6), Callejon (5 e 6), Zielinski (6), Ruiz (5,5), Insigne (4,5), Llorente (5,5), Mertens (5,5), Lozano (5 e 4,5), Younes (6 e 5,5).

Lazio-Juventus

Voti e pagelle

Lazio: Strakosha (7 e 7,5), Acerbi (6 e 6,5), Radu (6,5), Luiz Felipe (6,5 e 7), Lazzari (6,5 e 7), Milinkovic-Savic (7,5 e 8), Caicedo (6,5 e 7), Leiva (7), Luis Alberto (7,5 e 8), Parolo (6), Lulic (6,5), Correa (6,5), Immobile (5 e 5,5), Cataldi (6 e sv). Juventus: Szczesny (7), Cuadrado (5 e 5,5), Bonucci (5,5), De Ligt (5 e 5,5), Alex Sandro (5,5), Bentancur (7 e 6,5), Can (5), Pjanic (5 e 5,5), Matuidi (5,5 e 6), Bernardeschi (5,5 e 6), Danilo (5,5 e 6), Dybala (5,5 e 6,5), Ronaldo (6 e 7).

Inter-Roma

Voti e pagelle

Inter: Handanovic (sv dalla Gazza e 6 dal Corriere), Godin (7 e 6,5), De Vrij (6,5), Skriniar (7 e 6), Candreva (5 e 5,5), Lazaro (5,5 e 6), Vecino (6), Brozovic (6,5 e 6), Borja Valero (5 e 6), Asamoah (5,5 e 6), Biraghi (5,5), Martinez (5 e 5,5), Lukaku (5,5 e 5). Roma: Mirante (7), Spinazzola (6), Mancini (7 e 6), Smalling (7), Kolarov (6,5 e 6), Diawara (6,5), Veretout (6), Mkhitaryan (5,5), Pellegrini (6 e 6,5), Perotti (5 e 6), Dzeko (5,5 e 6), Zaniolo (6).