Francesco Caputo prova a prendersi il Sassuolo. Anche perché per la prossima gara di campionato, al Mapei Stadium contro la Lazio, sarà forzatamente un titolare per De Zerbi che dopo aver perso Berardi ha ai box anche Defrel. Dunque, per il reparto offensivo ci sarà dal primo minuto l'ex Empoli, conquistato dal gioco e dalla mentalità della società e del tecnico.

Il compito non sarà facile, ma per l'attaccante pugliese, a 32 anni poco o nulla spaventa oramai: la Serie A l'ha imparata a conoscere attraverso l'esperienza dell'Empoli. Adesso sta ripetendosi su ottimi livelli anche con i colori neroverdi del Sassuolo: fino ad oggi ha centrato 5 volte la porta avversaria e promette di farlo ancora per molte altre occasioni da qui a giugno.

Tra calcio e Fantacalcio

quando si tratta di finalizzare, cerco di farmi rispettare. L'attacco del Sassuolo è importante, ci sono giocatori che possono fare la differenza come Berardi, Defrel e Boga. la qualità è alta, noi cerchiamo sempre di dare il massimo: è bello perché in attacco ti diverti.

Calcio e fantacalcio, Ciccio Caputo, nell'intervista rilasciata a SkySport, ammette di divertirsi anche con il più diffuso e famoso gioco creato attorno al mondo del pallone: "Per capire quanto credo in me, vi dico che mi sono auto-comprato. Coi miei fantallenatori ormai si è creato questo feeling bellissimo ma ci tengo a dire una cosa: darò sempre il massimo e ringrazio tutti i fantallenatori che hanno creduto in me".

L'elogio a De Zerbi

Il gol più bello con il Sassuolo? Quello dell'ultimo turno contro il Bologna. Mi piace festeggiare coinvolgendo i tifosi, facendoli parte integrante delle mie emozioni in campo

Dal Fantacalcio a quello reale il passo è brevissimo, quando ti diverti e hai un feeling con l'ambiente che ti circonda, come nel caso dell'allenatore dei neroverdi, Roberto De Zerbi, un tecnico che Caputo ha imparato a conoscere e stimarne i concetti tattici e non solo: " Ha una visione del calcio diversa dagli altri, pretende tanto ed è un allenatore top. E' ambizioso, vuole crescere e migliorare ancora".