Il mondo del calcio deve, purtroppo, fare ancora i conti con il razzismo. Questa volta è l'Inghilterra il teatro di cori e offese razziste. Durante una partita di qualificazione di FA Cup tra Haringey Borough e Yeovil la squadra padrona di casa ha deciso di abbandonare il campo a causa degli insulti che ha ricevuto il portiere Valery Douglas Pajetat.

Cosa è successo in Haringey Borough-Yeovil

La notizia l'ha riportata il ‘Mirror' ed è stata poi ripresa da tutti i principali media d'Inghilterra. Il portiere Valery Douglas Pajetat ha subito insulti razzisti da parte di un gruppo di tifosi dello Yeovil Town. Quelle parole odiose e vergognose sono state pronunciate pochi secondi prima che lo Yeovil battesse un calcio di rigore. Valery Douglas Pajetat ha in cuor suo senza dubbio pensato di voler parare quel tiro anche per dare uno schiaffo morale fortissimo ai tifosi avversari. L'attaccante Ryan Murphy ha fatto gol.

L'Haringey Borough lascia il campo per protesta

Il portiere dopo quei cori e quel gol era visibilmente scosso, i compagni di squadra lo hanno notato. Rowe ha reagito in modo rabbioso e ha cercato il contatto con quei tifosi, ma è stato bloccato dagli steward, mentre il capitano dello Yeovil ha cercato di calmare i propri tifosi. Poco dopo i calciatori dell'Haringey hanno deciso di abbandonare il campo dopo aver sentito i cori razzisti. Il club ha poi pubblicato un comunicato scrivendo:

I nostri giocatori hanno lasciato il campo dopo dei cori razzisti, una serata orribile. Dobbiamo dire che il 99,9% dei tifosi dello Yeovil sono schifati da quanto successo quanto noi.

Adesso bisogna capire cosa deciderà la Football Association. Perché abbandonando l'Haringey è stato eliminato dallo Yeovil Town. Ma ovviamente lo Yeovil sarà punito, anche se pare difficile immaginare l'esclusione dalla competizione.