Discreto bottino per gli alfieri italiani in Europa League. Non va oltre l'1-1 in casa degli austriaci del Wolfsberger infatti la Roma di Paulo Fonseca che rimane però in testa al proprio girone. Vince 2-1 in rimonta invece la Lazio di Simone Inzaghi che affrontava i francesi del Rennes all'Olimpico. Ma in questa serata non c'erano solo le italiane in campo. Ecco dunque nel dettaglio ciò che è successo nei principali match dei 24 in programma in questa seconda giornata della fase a gironi della Europa League 2019/2020.

Pari e patta tra Wolsberger e Roma, Milinkovic-Savic e Immobile firmano la rimonta della Lazio

Pareggio per 1-1 della Roma di Paulo Fonseca a Graz sul campo del Wolfsberger. I giallorossi passano in vantaggio con il fortunoso gol di Leonardo Spinazzola che mette in rete di testa dopo una rocambolesca carambola con i difensori avversari. Nella ripresa poi gli austriaci pareggiano i conti con il bel diagonale di Michael Liendl che non lascia scampo a Mirante e fissa il punteggio sull'1-1 finale che permette alle due squadre di issarsi a braccetto in testa al proprio girone a quota quattro punti.

Meglio ha fatto l'altra squadra capitolina impegnata all'Olimpico contro i francesi del Rennes. La Lazio di Simone Inzaghi dopo un brutto primo infatti viene trafitta in avvio di ripresa dal colpo di testa dell'esperto difensore transalpino Jeremy Morel. Ci pensa però il neoentrato Sergej Milinkovic-Savic a riportare in parità il risultato con una precisa conclusione dal limite dell'area di rigore. Il colpo di testa del solito Ciro Immobile su assist del serbo regala la vittoria in rimonta ai biancocelesti che conquistano così tre punti fondamentali per la classifica del girone che al momento vede in testa gli scozzesi del Celtic vittoriosi in casa sui rumeni del Cluj.

United senza reti, il debuttante Martinelli trascina l'Arsenal

Sul campo dell'Az Alkmaar non riesce ad andare oltre lo 0-0 il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer. Un pareggio a reti inviolate dunque giunto al termine di un match con poche emozioni che ha visto gli olandesi andare più vicini alla vittoria di quanto abbiano fatto invece gli inglesi. Vittoria di misura in extremis invece per il Wolverhampton di Nuno Espirito Santo che espugna lo stadio del Besiktas grazie ad una rete firmata dal difensore Willy Boly nei minuti di recupero.

 

Successo molto più agevole invece per l'Arsenal di Unai Emery che in casa batte nettamente 4-0 i belgi dello Standard Liegi grazie ai suoi giovani terribili. Sono bastati infatti 16 minuti al 18enne brasiliano Gabriel Martinelli esordiente nelle competizioni europee per mettere a segno una doppietta e portare sul doppio vantaggio i padroni di casa. Gunners che hanno poi chiuso i giochi grazie alle reti del 20enne Joe Willock Dani Ceballos (su assist di Martinelli).

Vittoria agevole anche per gli olandesi del Psv Eindhoven guidati dall'ex Milan Mark Van Bommel che espugnano senza grosse difficoltà il campo del Rosenborg grazie alla doppietta del 20enne Donyell Malen. Successo più prestigioso invece per i connazionali del Feyenoord di Jaap Stam che nel match casalingo contro il Porto di Sergio Coinceçao riescono ad imporsi per 2-0 al termine di un incontro che ha visto ben cinque legni colpiti dalle due formazioni.

Vittorie di misura per Siviglia e Francoforte, Dudelange-Qarabag sospesa per colpa di un drone

Tutto facile per il Siviglia di Julen Lopetegui che al Sanchez Pizjuán domina il match contro i ciprioti dell'Apoel Nicosia ma non riesce ad andare oltre l'1-0. Decisiva la rete del messicano Javier ‘Cicharito' Hernandez arrivata al 18′ del primo tempo. Sospeso invece per quasi mezz'ora il match tra Dudelange e Qarabag . Il motivo? Un drone con la bandiera dell'Armenia (storicamente in pessimi rapporti con l'Azerbaijan) che ha fatto infuriare prima i giocatori e poi i tifosi ospiti con l'arbitro scozzese che ha deciso di interrompere il match per oltre mezz'ora prima di far rientrare in campo le due squadre per giocare il resto dell'incontro che si concluderà con la vittoria per 4-1 della formazione azera. Partita equilibrata invece quella andata in scena a Guimaraes dove i padroni di casa ospitavano l'Eintracht Francoforte. A regalare i tre punti ai tedeschi il colpo di testa del giovane difensore francese Evan N'Dicka al 36′ del primo tempo.

 

I risultati e le classifiche dopo la 2a giornata di Europa League

  • Gruppo A: Siviglia-Apoel 1-0; Dudelange-Qarabag 1-4. Classifica: Siviglia 6, Qarabag 3, Dudelange 3, Apoel 0.
  • Gruppo B: Malmo-Copenhagen 1-1; Lugano-Dinamo Kiev 0-0. Classifica: Copenhagen 4, Dinamo Kiev 4, Malmo 1, Lugano 1.
  • Gruppo C: Trabzonspor-Basilea 2-2; Krasnodar-Getafe 1-2. Classifica: Getafe 6, Basilea 4,  Trabzonspor 1, Krasnodar 0.
  • Gruppo D: Sporting Lisbona-Lask Linz 2-1; Rosenborg-Psv Eindhoven 1-4. Classifica:  Psv Eindhoven 6, Sporting Lisbona 3, Lask Linz 3, Rosenborg 0.
  • Gruppo E: Celtic-Cluj 2-0; Lazio-Rennes 2-1. Classifica: Celtic 4, Cluj 3, Lazio 3, Rennes 1.
  • Gruppo F: Arsenal-Standard Liegi 4-0; Guimaraes-Eintracht Francoforte 0-1. Classifica: Arsenal 6, Eintracht Francoforte 3, Standard Liegi 3, Guimaraes 0.
  • Gruppo G: Feyenoord-Porto 2-0; Young Boys – Rangers Glasgow 2-1. Classifica: Porto 3, Rangers Glasgow 3, Feyenoord 3, Young Boys 3.
  • Gruppo H: Ferencvaros-Ludogorets 0-3; Cska Mosca-Espanyol 0-2. Classifica: Ludogorets 6, Espanyol 4, Ferencvaros 1, Cska Mosca 0.
  • Gruppo I: Saint Etienne-Wolfsburg 1-1; Oleksandriya-Gent 1-1. Classifica: Wolfsburg 4, Gent 4, Saint Etienne 1, Oleksandriya 1.
  • Gruppo J: Wolfsberger-Roma 1-1; Basaksehir-Borussia Monchengladbach 1-1. Classifica: Wolfsberger 4, Roma 4, Borussia Monchegladbach 1, Basaksehir 1.
  • Gruppo K: Sporting Braga-Slovan Bratislava 2-2; Besiktas-Wolverhampton 0-1. Classifica: Slovan Bratislava 4, Sporting Braga 4, Wolverhampton 3, Besiktas 0.
  • Gruppo L: Astana-Partizan Belgrado 1-2; Az Alkmaar-Manchester United 0-0. Classifica: Partizan Belgrado 4, Manchester United 4, Az Alkmaar 2, Astana 0.