Sono giorni di rivoluzione nel calcio italiano che approfitta della sosta per le nazionali per porre rimedio ai propri mali. Diverse le società che stanno cambiando guida tecnica. Oltre al Milan, che ha accompagnato all'uscio Giampaolo facendo accomodare Stefano Pioli dopo aver incassato il ‘no' di Luciano Spalletti incapace di liberarsi dal contratto che lo lega ancora all'Inter, ci sono le due squadre di Genova. La Sampdoria ha chiuso con Di Francesco e sta lavorando al sostituto mentre il Genoa dopo aver deciso di sostituire Andreazzoli con Francesco Guidolin sembra essere tornato sui propri passi

Vertice in sede del Genoa

L'ultima indiscrezione che arriva dalla Lanterna rossoblù è che il presidente Preziosi abbia in queste ore chiamato a rapporto parte della dirigenza della società per chiudere il rapporto ufficialmente con Andreazzoli e puntare su una nuova guida tecnica identificata con Francesco Guidolin. Inizialmente Andreazzoli doveva restare al proprio posto, tornando ad allenare la squadra mercoledì, poi l'idea Guidolin, infine un lungo e serrato colloquio privato tra presidente e tecnico e la svolta clamorosa finale: Andreazzoli è stato convermato.

Solo 5 punti in 7 gare per Andreazzoli

La società aveva già interrotto gli allenamenti del martedì per permettere alla squadra di riposare e restare tranquilla mentre si decideva il da farsi. Sembrava evidente che Andreazzoli non poteva più restare dopo i soli 5 punti nelle prime 7 giornate di campionato. Così, nel pomeriggio di martedì è iniziato il summit nella sede del Grifone per decidere cosa fare con il nome di Francesco Guidolin che è apparso come il più probabile sostituto.

Il mancato ‘ritorno' di Guidolin

Nel caso in cui si fosse virato su Guidolin, si sarebbe trattato di un ritorno in rossoblù. L'allenatore, classe '55 ha già allenato il Genoa nell'estate 2005, prima di risolvere il contratto a seguito dell'illecito sportivo che decretò la retrocessione della società in Serie C. Guidolin, la cui ultima esperienza in panchina risale al 2016 in Premier League alla guida dello Swansea, aveva dato la sua disponibilità.