van persie al manchester united, su twitter lo sfogo dell'ivoriamo

Che la guerra abbia inizio! Emmanuel Eboué lo aveva preannunciato prima di passare "alle armi", confezionando una raffica di tweet pungenti indirizzati a Robin Van Persie. Come mai il terzino ivoriano ha il dente avvelenato nei confronti di RVP? E' presto detto. Il difensore del Galatasaray, ex dell'Arsenal, ha mal digerito il passaggio dell'attaccante olandese al Manchester United ed ha scatenato il suo disappunto su Twitter, sfogandosi attraverso una serie di messaggi chiari ed inequivocabili, dai quali traspare la sua "immensa stima" nei confronti di Van Persie.

Dopo la dichiarazione bellicosa ("Dichiaro lo stato di guerra contro Van Persie. Nessuna ritirata. Nessuna resa."), parte un carosello di dolci parole.

Ovvero: "Nessun rispetto, nessuna pietà per un asino olandese. Mi spiace ma non posso rispettare un capitano che lascia la sua nave".
Dopo le invettive contro il neo attaccante dei Red Devils, Eboué ha deviato la sua attenzione verso Arsene Wenger, il "boss" dell'Arsenal che, a suo dire, ha dimostrato ancora una volta la sua sagacia e la sua esperienza vendendo "un giocatore finito ad un ottimo prezzo. Che grande uomo d'affari. Van Persie non sarà mai più lo stesso".

Eboué ne ha veramente per tutti ed anche sir Alex Ferguson diventa uno dei suoi bersagli. Infatti, il terzino del Galatasaray conclude la sua certosina analisi sull'affare di mercato con una piccola frecciatina nei confronti di "Fergie" ("Wenger è un saggio, sa che Van Persie può giocare bene per una stagione e passare i restanti 3 anni tra gli infortuni. Fergie è un matto.")