Dopo una lunga battaglia contro la malattia, è morto a 63 anni Pim Verbeek ex commissario tecnico della nazionale australiana ai Mondiali del 2010 e delle rappresentative della Corea del Sud e dell'Oman. Una vita per il calcio quella dell'olandese che prima di accomodarsi in panchina, ha vissuto una  esperienza da calciatore  in patria, in forza allo Sparta Rotterdam, interrottasi per un grave infortunio al ginocchio.

È morto Pim Verbeek, chi era l'ex calciatore e allenatore olandese

Tim Verbeek è morto di cancro all'età di 63 anni. Il mondo del calcio è in lutto per un professionista che dopo essere stato un promettente calciatore ha deciso di intraprendere la carriera di allenatore, ottenendo anche buoni risultati. Talentuoso difensore, Verbeek fu costretto a ritirarsi a soli 23 anni nel 1980 a causa di un grave infortunio al ginocchio. Lo Sparta Rotterdam, il club in cui aveva collezionato le sue prime presenze da professionista, decise così di offrirgli la panchina delle Giovanili, dando il la così alla nuova esperienza professionale di Verbeek.

La carriera di Verbeek, commissario tecnico dell'Australia ai Mondiali 2010

Tante le squadre guidate da allenatore, per Verbeek che divenne anche Commissario tecnico della Corea del Sud (su indicazione del connazionale Guus Hiddink, in precedenza era stato assistente allenatore della formazione coreana nel 2002, quando hanno raggiunto le semifinali, e ai Mondiali 2006 ) prima e dell’Australia. Alla guida dei Canguri partecipò ai Mondiali del 2010, prendendo le redini della squadra poco prima dell'inizio della rassegna continentale. In quel torneo dopo il ko con la Germania, ottenne un pareggio con il Ghana e un successo con la Serbia che purtroppo non bastò per il passaggio del turno. Le ultime avventure professionali sono state quelle alla guida del Marocco Under 23 e della nazionale dell'Oman.