A poche ore dalla morte di Pietro Anastasi, altro lutto per il calcio italiano. Si è spento a Crema all'età di 91 anni, Mario Bergamaschi ex colonna del Milan dal 1953 al 1958 e della Sampdoria. L'ex centrocampista e difensore nella sua lunga carriera ha vestito anche la casacca della Nazionale. La formazione rossonera in occasione del match contro l'Udinese scenderà in campo con il lutto al braccio.

Chi era Mario Bergamaschi, ex colonna del Milan e della Sampdoria

È morto a 91 anni Mario Bergamaschi. L'ex calciatore si è spento nella sua Crema. Cresciuto nelle giovanili della sua città, il duttile centrocampista ha vestito poi la casacca del Como, prima di diventare un perno del Milan dal 1953 al 1958, vincendo due scudetti e una Coppa Latina. Lasciò i rossoneri per trasferirsi alla Sampdoria, fino al ritorno al Crema nel 1964. Quasi 400 le sue presenze complessive in Serie A. Nella sua carriera anche 5 presenze nella Nazionale azzurra con una rete all’attivo in un’Italia-Jugoslavia del 1955.

Milan con il lutto al braccio contro l'Udinese per ricordare Mario Bergamaschi

Il Milan oggi ha ricordato il suo ex calciatore con una nota divulgata anche sui profili social. Queste le parole per Mario Bergamaschi: "È scomparso a 91 anni Mario Bergamaschi. Era il mediano destro del Milan del Gre-No-Li, nazionale azzurro e con i rossoneri vinse 2 Scudetti e una Coppa Latina negli anni 50. "Guardingo e roccioso, una sentinella caparbia": ci mancherà tanto. Ciao Mario". I rossoneri nella partita in programma nella 20a giornata di Serie A contro l'Udinese di domenica 19 gennaio scenderanno in campo con il lutto al braccio per onorare il ricordo dell'ex calciatore.