Il Torino e il mondo del calcio italiano sono in lutto. Si è spento a 71 anni Giuseppe Aghemo, presidente del club granata nel 2000. A darne notizia è stato la stessa società del capoluogo piemontese attraverso un comunicato ufficiale: "Il presidente Urbano Cairo – unitamente ai dirigenti, ai dipendenti, ai tecnici, ai calciatori e a tutto il settore giovanile del Torino Football Club – partecipa sentitamente al dolore della famiglia Aghemo per la scomparsa di Giuseppe e abbraccia commosso Paolo nel caro ricordo del suo papà, orgogliosissimo tifoso granata e presidente del Torino nel 2000". Quasi certamente il Torino ricorderà il presidente Aghemo nella prima gara casalinga della prossima stagione rendendo omaggio così ad uno dei più grandi tifosi granata degli ultimi anni.

Giuseppe Aghemo, il presidente in carica meno tempo della storia del Torino

Giuseppe Aghemo è stato il presidente rimasto in carica per meno tempo della storia del Torino. Una presidenza durata solamente 54 giorni tra il 19 aprile e il 12 giugno del 2000. A provocare il suo addio furono le differenti vedute con il patron Cimminelli che lo rimpiazzo con Attilio Romero. Eppure lo stesso Aghemo fu tra i maggiori protagonisti dell’inizio della gestione Cimmineli diventando poi il penultimo presidente del Torino Calcio 1906, fallito il 10 agosto del 2005 con una decisione che cancellò la promozione in Serie A. Di lui si ricordano la grande passione per il Torino e soprattutto per il calcio in generale come confermato dal fatto che prese le redini anche del Moncalieri. Quel mondo del calcio che ora si stringe intorno al figlio Paolo celebre giornalista e inviato di Sky per cui segue proprio le due squadre di Torino. I granata avranno un motivo in più dunque per disputare un'altra stagione di grandissimo livello dopo quella appena archiviata culminata con il raggiungimento della Serie A.