Un dato dela Opta fotografa l'ottimo momento che sta attraversando Nicolò Zaniolo che, da quando Fabio Capello lo indicò come una sorta di ‘cattivo maestro' ("non fare come lui e Kean", disse a Esposito dell'Inter), ha macinato gioco e gol. Il punto più alto è stato in Nazionale con la doppietta realizzata contro l'Armenia, due reti che lo hanno posto all'attenzione del commissario tecnico, Mancini. Come a dire: per Euro 2020 ci sono anch'io. Del resto, il giovane talento della Roma ha dalla sua i numeri delle statistiche… una in particolare, quella dei dribbling riusciti che lo vede secondo solo a Lionel Messi in Europa.

Dribbling riusciti, il momento d'oro di Nicolò Zaniolo

Il dato raccolto prende in esame le partite e le prestazioni del trequartista giallorosso in questa edizione dell’Europa League. Zaniolo ha disputato finora quattro partite nella fase a gironi della Coppa (segnando contro Başakşehir e Borussia Mönchengladbach) per un totale di 333 minuti (1 assist). Quattro match durante i quali ha deliziato la platea di tifosi romanisti, il tecnico Fonseca (e messo in difficoltà gli avversari) tentando e realizzano ben 17 dribbling.

Funambolo giallorosso, in Europa è secondo solo a Lionel Messi

Nessun altro calciatore è riuscito a eguagliare o a fare meglio di Zaniolo in Europa League. E volendo azzardare un confronto con i calciatori impegnati in Champions allorala sequenza dei colpi e dei numeri colloca il calciatore alle spalle della Pulce sia pure a distanza notevole. Il campione del Barcellona (a lui il club si aggrappa per proseguire il cammino fino a Istanbul, sede della prossima finale continentale) è andato in campo per un tempo minore rispetto al romanista (301 minuti) ma finora ha fatto registrare qualcosa come 28 dribbling riusciti.