Il Milan si riprende San Siro e i tre punti dopo un'astinenza preoccupante. Merito del giocatore più contestato e criticato, Suso che su punizione ha trovato la traiettoria perfetta per il gol che è valso il successo. Una gara difficile per il Milan con Pioli che cambia all'inizio e una Spal attenta e ordinata. Una traversa di Castillejo è l'emozione più forte del primo tempo, poi nella ripresa Theo segna ma in fuorigioco. Ci pensa al 63′ Suso appena entrato: punizione dal limite e parabola perfetta per una rete pesantissima che permette al Milan di respirare in classifica.

Milan convalescente a San Siro

E' un Milan convalescente in un San Siro più che sospettoso nei confronti della squadra di Stefano Pioli che scende in campo rivoluzionata e con cambiamenti importanti come Suso in panchina, Duarte sulla destra e un centrocampo senza Biglia. La Spal dal canto suo si posiziona con molto filtro in mediana in attesa di sfruttare eventuali errori avversari.

Subito Milan, traversa Castillejo

L'inerzia del match è ovviamente a favore dei padroni di casa che giocano un primo tempo generoso in cui sfiorano per due volte il vantaggio con Paquetà e poi con Castillejo che sbatte sulla traversa un tiro ravvicinato. La palla non entra ma per una volta la difesa sembra essere all'altezza della situazione e Petagna e compagni non fanno danni davanti a Donnarumma.

Theo segna ma è offside

Anche nella ripresa il leit motive della partita non cambia: il Milan si riversa subito in avanti alla ricerca di un vantaggio che scaccerebbe anche i primi fischi arrivati all'intervallo ma quando Theo si trova sul piede l'1-0 viene fermato da un evidente fuorigioco che annulla la bella azione milanista. La Spal ha la capacità di non scomparsi e proporre il proprio calcio meno di qualità ma più funzionale, con molta densità a centrocampo.

Pioli cambia, il Milan cresce

Pioli prova a cambiare, inserendo Calabria e Suso e il Milan cresce di intensità sulla trequarti anche se deve stare attento alle ripartenze dei ferraresi con Petagna e Floccari sempre pronti a trovare il varco giusto per superare la retroguardia rossonera. In difesa la Spal si rifugia sempre più spesso nel fallo, rischiando sui calci piazzati dal limite.

Suso su punizione: è 1-0

Proprio su una punizione diretta arriva il vantaggio del Milan che spacca la partita con Suso, perfetto nell'esecuzione con il sinistro sotto il ‘sette' e con Berisha fermo a guardare. Il Milan prova a chiudere subito il match cercando il 2-0 per evitare il ritorno avversario nei minuti finali della partita. La Spal si abbassa troppo subendo la pressione del Milan.