Ci sono partite che valgono più dei tre punti: sfide che possono dare una svolta e un senso diverso ad una stagione. Lo ‘sliding door' del Lecce di Liverani è il match del ‘Via del Mare' con l'Udinese. Le sconfitte di Spal e Brescia e il pareggio della Sampdoria, sono infatti un assist invitante per i salentini: reduci da due sconfitte consecutive e a caccia di punti pesanti per allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Di fronte ai giallorossi c'è però una formazione rinfrancata dall'ultimo successo. La vittoria contro il Cagliari, arrivata nell'ultimo turno del 2019, ha infatti rivitalizzato l'Udinese e rasserenato il clima intorno al tecnico friulano.

Primo tempo senza emozioni

Davanti alla possibilità di guadagnare punti pesanti, Lecce e Udinese hanno dato vita ad una prima parte di gara equilibrata e condizionata dal forte vento, che ha addirittura minacciato lo svolgimento regolare della sfida. Durante i primi 45 minuti di emozioni se ne sono viste però poche: un tentativo di Babacar con palla sulla traversa e uno di Mancosu neutralizzato da un ottimo Musso. Poco di più ha fatto l'Udinese: pericolosa soltanto con un tiro dalla distanza di Mandragora.

De Paul trova il jolly a due minuti dalla fine

Nel secondo tempo è stata invece la squadra di Gotti a fare la partita. I friulani, oltre ai due gol annullati dal Var a Okaka, si sono resi pericolosi anche in altre circostanze senza però trovare la via del gol. Un dominio territoriale che ha però dato i suoi frutti nel finale. Dopo un tiro al volo di Tabanelli di poco alto sulla traversa bianconera, l'Udinese è infatti prima andata vicino alla rete con Lasagna (fermato da Gabriel e Donati) e poi trovato il gol da tre punti a due minuti dal termine con De Paul: una prodezza che ha regalato una vittoria pesante a Gotti e una notte da mal di testa al Lecce di Liverani.

Il tabellino di Lecce-Udinese

LECCE (4-3-1-2) : Gabriel; Donati, Lucioni, Rossettini, Dell’Orco; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli (dal 29′ st Farias); Mancosu; Babacar (dal 34′ st La Mantia), Falco. A disposizione: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Shakhov, Meccariello, Dubickas, Rispoli Allenatore: Liverani
UDINESE (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul (dal 45+1 st Barak), Sema (dal 30′ st Pussetto); Okaka, Nestorovski (dal 20′ st Lasagna). A disposizione: Perisan, Nicolas, Sierralta, Opoku, Jajalo, Walace, Ter Avest, Becao, Teodorczyk. Allenatore: Gotti
RETI: 43′ st De Paul