Dopo oltre tre settimane il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis torna a farsi sentire. Ha aspettato il match con il Liverpool il patron che ha elogiato la squadra e l'allenatore che al cospetto di un grande avversario non ha sfigurato e ha chiesto alla squadra ora di giocare sempre con la stessa intensità, come se si giocasse sempre come contro i campioni d'Europa:

Con Ancelotti e con questa squadra due vittorie e un pareggio contro un Liverpool stracampione. Contro chi gufa addossando il non rendimento a rinnovi non effettuati, questa partita è la risposta definitiva. Bravo l'allenatore e bravi i nostri calciatori. Adesso tutti a testa bassa a lavorare duro e a considerare le prossime partite come se tutte fossero contro il Liverpool. 

De Laurentiis parla delle multe

Dopo l'ammutinamento di tre settimane fa si è parlato per giorni e giorni di multe salatissime per i calciatori del Napoli. De Laurentiis, nel secondo tweet post Liverpool, ha fatto capire che non è il momento di parlare di multe. Tutta questa vicenda verrà risolta tra calciatori e società, quasi sotto silenzio, e nessuno si farà condizionare da chicche sia.

Non dobbiamo oggi parlare di misure societarie con i giocatori. Queste vicende le risolveremo tra noi senza pressioni o condizionamenti esterni.

Napoli a un passo dagli ottavi di Champions

Il pareggio di Anfield avvicina tantissimo il Napoli alla fase a eliminazione diretta, traguardo raggiunto solo due volte nell'era De Laurentiis e che è stato mancato nelle ultime due stagioni. I partenopei se vinceranno con il Genk otterranno sicuramente la qualificazione, ma anche un pari porterà la squadra di Ancelotti agli ottavi, e se il Salisburgo batterà il Liverpool il Napoli chiuderà il girone al comando.