De Laurentiis scatenato. Il presidente del Napoli ha allontanato Mertens e Callejon, che hanno il contratto in scadenza a giugno, ha tirato un paio di bordate a capitan Insigne e ha detto anche: "Non bisogna affezionarsi ai nostri calciatori, un giorno potremmo vendere anche Koulibaly e Fabian Ruiz", e ha parlato anche del tecnico Carlo Ancelotti: "Ho un allenatore molto bravo, con cui c'è un rapporto amichevole e di stima reciproca".

De Laurentiis voglio Ancelotti 10 anni sulla panchina del Napoli

Il numero uno del club partenopeo ha smentito ogni tipo di lite con il tecnico, che ha un contratto valido fino al 2021, e che De Laurentiis vorrebbe sulla panchina del Napoli per una decina d'anni:

Ho sentito e letto di tutto e di più, che io avrei litigato con Ancelotti, ma ho sempre detto che Ancelotti può restare qui anche dieci anni. Io sono per la continuità. Nel cinema sono con Verdone da 17 anni. Quando si vuole tutto e subito si sbaglia. A Lozano bisogna dare il tempo di capire come si gioca in Italia e a Carlo serve capire come si può utilizzare. Poi sono stato io a chiedere di farli giocare tutti e li sta facendo giocare tutti, poi sceglierà la squadra definitiva per affrontare la Serie A e quella per affrontare le coppe europee e i cambi migliori in caso di indisponibilità". 

Le critiche a Carlo Ancelotti

Ancelotti ha ricevuto molte critiche nelle ultime settimane, c'è stato addirittura chi lo ha messo in discussione, e pure chi ha iniziato già a pensare al suo successore. De Laurentiis in questi quindici anni di gestione ha mostrato di amare la continuità, negli ultimi dieci anni non ha mai esonerato un allenatore, quello che è rimasto di meno è stato Benitez, due anni (e due trofei). Quindi è difficile pensare a un cambio di allenatore imminente, considerando anche il rapporto di stima che c'è tra De Laurentiis e Ancelotti.