C'è un nome molto importante nell'orbita di mercato del Milan ed è quello di Dani Olmo. Il club rossonero è molto interessato al calciatore spagnolo e nonostante le continue smentite da parte della società di via Aldo Rossi, il tecnico della Dinamo Zagabria ha parlato apertamente di "trattativa in corso". La situazione sarebbe questa: Zvonimir Boban avrebbe trovato l'accordo con i croati sulla base di 20 milioni più 5 di bonus e al calciatore è stato offerto un contratto quinquennale da 2,5 milioni a stagione.

Tutto sembrava portare ad una lenta, ma positiva, chiusura della trattativa ma le pretese di Andy Barra, agente dello spagnolo, starebbero mettendo a forte rischio l'operazione: il procuratore di Olmo vorrebbe 7,5 milioni di euro di commissione e queste richieste potrebbero condurre la trattativa in un vicolo cieco e senza uscita. A riportare questa notizia è Sportmediaset.

Spagna e Euro '20 a rischio: Olmo non può stare fermo

A Milano c'è ottimismo, visto il modo in cui si sta lavorando per recuperare il tesoretto utile a sopportare e supportare l'operazione per non gravare sul bilancio in difficoltà ma le pretese di Barra potrebbero frenare tutto. Adesso bisogna trovare una soluzione per accontentare gli agenti del giocatore o spingere sul calciatore spagnolo affinché faccia pressione sul suo agente per abbassare le pretese e arrivare alla fumata bianca.

In questo Dani Olmo è una specie di separato in casa per la Dinamo Zagabria: nonostante si stia allenando in modo esemplare, il club croato non vuole rischiarlo né nelle amichevoli di questi giorni, il campionato croato è fermo; né dopo in vista di giugno ma stare fermo sarebbe molto grave per il calciatore, che punta ad un posto tra i 23 della nazionale spagnola per gli Europei 2020. Nelle prossime ore capiremo come si svilupperà la trattativa.